Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Psicologia nel Design: perchè usata dai Brand? Parte 2

psicologia nel design

Psicologia nel design: riconoscimento immediato del Brand

Continua la nostra indagine circa l’utilizzo della psicologia nel lavoro di branding da parte delle aziende. Per non perdervi la prima parte cliccate qui.

Realizzare un design coraggioso, senza tempo, facilmente riconoscibile è stato cruciale anche per Heinz, che sembra giocare con il Sistema di pensiero 1 per creare prodotti che i clienti possano immediatamente riconoscere e scegliere.

“Stiamo costruendo una scorciatoia mentale attraverso il Packaging e la credibilità del design che ci ha contraddistinto per più di un decennio”, spiega Colin Hardley, Direttore strategico del brand.

“Usiamo molto le tecniche di ricerca, come parlare ai consumatori in focus group e portando avanti ricerche implicite. Per esempio, abbiamo testato la riconoscibilità del design misurando il tempo che ci mettevano gli acquirenti a trovare il nuovo design sullo scaffale. Abbiamo anche messo a punto una mappa del Sentiment, sovrapponendo i risultati razionali con quelli emozionali”.

heinzreduced800 HeinzSoup-large

Il nuovo design di Heinz deve trasmettere i valori propri del brand: fiducia, atemporalità, accessibilità, calore, comodità e qualità. Questo viene comunicato attraverso degli spunti grafici, come la goccia che cola su una lattina di fagioli oppure dal vapore che sale da una ciotola di zuppa.

Per il lancio del prodotto Seriously Good Mayonnaise a Febbraio, Heinz ha usato altri spunti visivi per enfatizzare la qualità della ricetta attaccata sul retro, mostrando una grande cucchiaiata di maionese e l’immagine di una gallina per indicare l’uso di uova da allevamenti all’aperto.

Heinz-looks-to-squeeze-out-rivals-with-mayonnaise-launch Heinz-Seriously-Good-Mayonnaise-Squeezy

Integrare la psicologia nell’esecuzione iniziale del design fornisce ai Brand la possibilità di creare un messaggio istintivo su misura, il “Sistema 1” che governa le nostre decisioni inconsce, utilizzando spunti visivi, colori vibranti e un’estetica che li distingua per una call to action immediata.

Chang beer diventa Premium con un nuovo design

Chang_beer

La birra thailandese Chang ha svelato il suo nuovo packaging a Maggio, modificando la vecchia bottiglia marrone con una nuova verde smeraldo con motivi a rilievo, in una scommessa per offrire “un’esperienza più elevata” del bere birra. Il verde è stato scelto per suggerire un look piu’ esclusivo e moderno (premium appunto) con l’aggiunta di un tappo dorato ed un’etichetta satinata. Tutti questi cambiamenti devono aggiungere un senso di lusso al prodotto.

“Il verde generalmente viene percepito come bottiglia più esclusiva rispetto al marrone, viene usato ad esempio da Heineken, Stella Artois e Peroni. Il redesign deve anche distaccare la Chang dalle altre birre asiatiche che sono di solito marroni”, aggiunge il Marketing Manager Eleanor Huddart.

Anche la forma della bottiglia ha subito un rimodellamento con un collo piu’ allungato per accentuarne la silhouette, con l’aggiunta di un vetro goffrato al centro per migliorare l’impugnatura.

ChangBeer (Old)320mL-Bottle-Front-Spritz2-278x1024

“La risposta in Thailandia è stata migliore delle aspettative” spiega la Huddart”: “I primi dati indicano che anche in altri mercati asiatici la novità è stata accolta con entusiasmo e siamo molto positivi sull’avere una simile risposta anche dai mercati internazionali”

Cereali con stile

I famosi Dorset Cereals eliminano le vecchie confezioni nel tentativo di farsi notare più in fretta sullo scaffale dei prodotti da colazione. Il nuovo packaging svelato lo scorso Febbraio è un capolavoro di semplicità e stile allo stesso tempo.

Il team dei designer ha resistito alla tentazione di riempire la confezione con tonnellate di informazioni sulle vitamine e i benefici nutrizionali creando invece un “momento di calma” sul caotico scaffale delle colazioni.

Dorest_cereals_range

Lo studio iniziale ha rivelato che i consumatori comprano d’impulso usando il colore per definire al volo i vari gusti proposti, e Dorset accoglie appieno questo suggerimento presentando una gamma dal colore porpora (per il mix di mirtilli) all’arancione (per il muesli alle noci).

La piccola finestra trasparente rivela il contenuto, e questo ne rafforza il valore implicitamente, dove non si teme di far vedere quello che in genere la confezione nasconde.

Alexandra Naranjo, Marketing Manager, crede che la forma e il design del packaging possano bastare per evidenziare il prodotto rispetto alla concorrenza. “La semplicità del design e la varietà della palette di colori spinge le persone a valutare l’intera gamma dei cereali integrali e li rende desiderabili”. Il Design del Brand riflette infatti un prodotto di altissima qualità, dove la proposta non si limita al semplice consumo per la colazione, ma evoca un momento di piacere, scegliendo tutta la gustosa varietà di cereali offerti.

Per concludere alleghiamo uno schema emozionale dei colori che illustra molto chiaramente quanto sia importante il fattore istintivo nella creazione dei Brand.

2013-01-20-Color_Emotion_Guide22

 

 

Quali sono i colori che attirano maggiormente la vostra attenzione sullo scaffale?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *