I 7 step per definire una strategia vincente per la tua azienda

0
460
marketing analisi della concorrenza foto

In questo articolo definiremo i 7 step fondamentali che devi implementare affinché la tua strategia aziendale sia efficace per una crescita sostenibile e per aiutarti a raggiungere gli obiettivi aziendali.

Se vuoi definire questi passaggi con estrema precisione e ridurre al minimo il rischio di errore, devi realizzare un piano marketing dove esamini gli aspetti fondamentali della tua azienda: l’offerta, il target, il settore di mercato, il posizionamento di mercato e l’analisi della concorrenza.

Analisi della situazione attuale

L’analisi SWOT è uno strumento di pianificazione strategica, la base di partenza per sviluppare un piano di marketing efficace e costruire la direzione futura del tuo business.

L’Analisi SWOT ti permette di studiare la situazione attuale della tua azienda, attraverso la valutazione di quattro variabili principali:

  1. Punti di forza (Strengths);

I punti di forza sono la presenza interna di asset, competenze, know-how, recensioni, awareness e storicità ottenuti nel tempo.

  1. Punti di debolezza (Weaknesses);

Nell’analisi SWOT i punti di debolezza sono la mancanza di asset e/o di competenze che possono causare il fallimento o gli scarsi risultati delle iniziative aziendali.

  1. Opportunità (Opportunities);
  2. Minacce (Threats).

Nell’analisi SWOT sia le opportunità che le minacce sono esterne e non possono essere controllate, infatti dipendono dai macro-trend e dalla struttura del mercato.

I primi sono fattori che provengono dalla società, dall’economia, dalla tecnologia e dal mondo in generale, al di fuori e al di sopra del mercato di riferimento. L’influenza della singola azienda è minima e anche imprese di grandi dimensioni, nel 99% dei casi, non riescono a influire su queste dinamiche.

La struttura del mercato è il grado di competizione e la possibilità di creare un vantaggio competitivo sostenibile all’interno del mercato.

Definizione degli obiettivi aziendali

Una volta studiate le quattro variabili principali della tua impresa grazie ad un’attenta analisi SWOT, è il momento di definire gli obiettivi aziendali che possono essere a breve, medio e lungo termine. Per stabilire obiettivi misurabili e traducibili in azioni puoi utilizzare il framework obiettivi SMART.

S.M.A.R.T. è un acronimo che indica le 5 qualità fondamentali che deve possedere un obiettivo:

1. Specifico (ben definito e focalizzato);

2. Misurabile (con numeri concreti);

3. Attuabile (non ha senso fissare obiettivi fuori dalla tua portata);

4. Rilevante (deve essere molto importante per la tua azienda);

5. Temporale (per fare una giusta pianificazione fissa una scadenza).

La tecnica obiettivi SMART (Specifici, Misurabili, Attuabili, Realistici, Temporali) ti permette di motivare il team, definire il piano d’azione, un miglior allineamento delle risorse e un maggior controllo sulla revisione e la modifica di eventuali problemi nelle fasi di processo.

N.B. Ogni obiettivo deve sempre essere in linea con la vision e mission aziendali.

Sviluppo di un piano d’azione

In base a ciò che è stato definito all’interno dell’analisi SWOT e del framework obiettivi SMART, il terzo step ti permette di sviluppare un piano d’azione concreto per la crescita sostenibile della tua realtà.

Il piano d’azione è inserito nel piano marketing, che restituisce una fotografia precisa delle strategie di marketing dei servizi da implementare, la pianificazione delle risorse da utilizzare, con ruoli e responsabilità di ogni membro del team.

Un documento del genere è davvero essenziale per la tua azienda, ma richiede una profonda conoscenza della tua realtà, competenze di marketing ed esperti di strategia.

Quindi puoi decidere di svilupparlo internamente o richiedere una consulenza aziendale da una web agency specializzata nel marketing dei servizi.

Identificazione delle risorse: team interno o team in outsourcing?

Chi si occuperà di implementare le strategie e le attività di marketing dei servizi inserite nel piano marketing e che ti permetteranno di raggiungere gli obiettivi aziendali?

Se hai un reparto marketing strutturato e risorse interne specializzate, dovresti scegliere una soluzione interna.

Altrimenti dovrai affidarti ad un Team di professionisti in outsourcing, che possa darti supporto strategico e operativo. Pensa ad una squadra di professionisti con esperienze verticali ognuno nella propria area di competenza e dove a capo c’è un Responsabile che supervisiona ogni attività.

La collaborazione con un Reparto Marketing in outsourcing ti consente di avere:

un Team modulabile e flessibile, un confronto costante sull’andamento delle campagne di marketing, degli esperti con competenze verticali sul Marketing dei Servizi, ma senza assumere nessuno. Quando fai la tua scelta tieni a mente un concetto fondamentale:

Oggi il marketing non lascia scampo: senza un’attenta pianificazione, una continua ottimizzazione e una forte attenzione ai dettagli, rischi solo di perdere tempo e denaro!

In Italia, una delle poche web agency che offre un Team di Outsourcing di altissimo livello è https://romiagency.com.

Implementazione della strategia

La fase di implementazione della strategia, come hai letto nel paragrafo precedente, richiede attenzione ai dettagli, esperienza e competenze nel marketing dei servizi.

Il Team di professionisti (interno o in outsourcing), svilupperà tutte le attività che ti permettono di raggiungere gli obiettivi aziendali.

Quando le campagne di marketing sono attive è fondamentale un monitoraggio costante delle performance, per capire come procedono le singole attività.

Monitoraggio e valutazione dei progressi

La fase di monitoraggio vede l’ingresso in scena dei KPI (Key Performance Indicators), metriche di successo che misurano l’efficacia e l’efficienza di processi ed attività aziendali, per capire se stai raggiungendo o meno gli obiettivi prefissati.

Questi indicatori sono fondamentali e ti permettono di analizzare le campagne di marketing un punto di vista oggettivo, con precisi dati numerici.

I KPI possono essere riferiti alla strategia generale a alle singole attività. Ad esempio il ROMI indica quanto ti sta portando ogni euro investito nel marketing, mentre il CTR è il tasso di click riferito ad un annuncio pubblicitario.

(Una valutazione costante delle metriche di successo ti permette di valutare le strategie che stanno portando risultati o stanno fallendo).

Adattamento e miglioramento continuo

Partendo dai dati dei KPI (le metriche di successo), puoi implementare delle modifiche per il miglioramento continuo delle performance di processi ed attività di marketing dei servizi.

Qui è fondamentale il lavoro del Team di professionisti (interno o in outsourcing) che metterà in piedi le modifiche utili per accelerare la crescita sostenibile della tua azienda.

In questa fase è interessante anche fare attività di benchmarking per confrontare i risultati della tua impresa (in termini di risultati e numeri raggiunti), rispetto ad altre imprese competitor che operano nel tuo stesso mercato.