Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Growth Hacking per E-commerce: 17 strategie da testare (terza parte)

Siamo giunti finalmente all’ultimo capitolo del nostro articolo dedicato al Growth Hacking, ossia la terza parte dedicata alle strategie da intraprendere per far crescere velocemente il proprio brand online. Siete pronti? Si parte!

13.La campagna di retargeting

Come visto con la tattica #5, anche gli annunci di retargeting possono aiutarti a catturare i visitatori che non hanno acquistato prima di lasciare il tuo sito web. Gli annunci di retargeting “seguono” i visitatori del tuo sito web e promuovono i prodotti nel tentativo di guidare i potenziali clienti a rientrare nel tuo negozio. Dal momento che è possibile suddividere e personalizzare le loro impostazioni, queste campagne sono incredibilmente potenti ed efficaci quando si tratta di guidare le persone a tornare sul tuo sito web.

Come iniziare: per implementare questa tattica per il tuo E-commerce, registrati con un account Adroll  o Criteo e decidi dove desideri inviare gli annunci di retargeting. Personalmente consiglio di iniziare con Facebook.

14.Principio di scarsità

Un altro ottimo modo per guidare i potenziali clienti a completare l’acquisto è creare un senso di urgenza e scarsità sulle tue pagine dei prodotti. Per creare un senso di urgenza e scarsità  puoi mettere in evidenza i limiti di quantità di un determinato prodotto, il tempo rimanente per un determinata offerta o la spedizione gratuita per un tempo limitato.

growth hacking- 17 hacks per ecommerce

Come iniziare: per  testare velocemente questa tattica, è possibile utilizzare Optimizely per modificare le frasi che vengono visualizzate nelle pagine dei prodotti, nelle email o negli aggiornamenti sui social media.

Ecco alcuni esempi di parole chiave che comunicano urgenza che puoi utilizzare:

  • Affrettati;
  • Acquista ora;
  • Il tempo sta per scadere;
  • Rimangono solo xx pezzi disponibili;
  • l’offerta è valida fino al;
  • Solo per oggi;
  • Rimangono ancora poche ore, poi questa offerta sparirà;

Un’altra strategia per creare un forte senso di urgenza è quella di inserire un conto alla rovescia nella pagina di prodotto o nel carrello.

15.Il Lead Magnet

Se aggiorni il tuo blog con costanza, puoi aumentare le vendite e migliorare le relazioni con i visitatori aggiungendo dei lead magnet nei tuoi post sul blog. I lead magnet sono contenuti di valore (come un eBook) che è possibile offrire ai lettori in cambio del loro indirizzo di posta elettronica. L’obiettivo  è quello di catturare gli indirizzi email dei potenziali clienti in modo da poterli aggiungere alle tue campagne mail, fare lead nurturing ed eventualmente trasformarli in clienti. I Lead Magnet funzionano solo se sei disposto ad investire del tempo per posizionarti come esperto del settore invece che come una delle tante aziende che vogliono solo venderti qualcosa.

Come iniziare: il modo più semplice per iniziare è trovare il post più popolare del tuo blog e convertirlo in un ebook oppure una checklist. Puoi utilizzare il tuo designer interno, un freelance o un’agenzia di comunicazione esterna. Oltre a creare un lead magnet, dovrai anche creare una sequenza di email a supporto del nuovo contenuto. La prima email della sequenza dovrebbe contenere un link alla lead magnet che la persona intende scaricare. Le successive email  (pianifica di inviare 2-3 email nell’arco di poche settimane) possono includere contenuti aggiuntivi di valore e occasionali tentativi di vendita e promozioni relative ai tuoi prodotti.

16.La campagna stagionale

La stagionalità è un’occasione fondamentale per gli  E-commerce. Feste come Natale e Black Friday possono essere una miniera d’oro, quindi è importante essere preparati ad approfittare delle opportunità che queste stagioni portano alla tua attività.

Come iniziare: per lanciare una campagna stagionale che attira più clienti e vendite, ti consigliamo di iniziare pensando ai tipi di affari e offerte che puoi presentare al tuo pubblico. A questo punto, vorrai preparare i tuoi materiali per il marketing – annunci di Facebook, nuove grafiche per la tua home page e pagine dei prodotti, contenuti e grafica delle e-mail, aggiornamenti dei social media e qualsiasi altra cosa di cui pensi di aver bisogno. Infine, vorrai organizzare una linea temporale chiara per lanciare e gestire la tua campagna stagionale. Prenditi almeno cinque settimane di tempo da dedicare alla sua preparazione prima della vacanza o della stagione che vorresti sfruttare per alimentare la crescita e le vendite al tuo business.

17.Marchi di garanzia

La tattica finale di questo elenco è semplice: superare le obiezioni e far sentire la gente sicura aggiungendo marchi di garanzia visibili sul tuo sito. I tuoi potenziali clienti vogliono sentirsi sicuri che le informazioni che condividono con te siano al sicuro e che tu sia un’azienda rispettabile. L’aggiunta di marchi di garanzia nel footer del tuo sito, alle pagine dei prodotti e alle pagine di pagamento del tuo sito web è il modo più semplice per costruire la fiducia con nuovi visitatori che entrano nel tuo sito.

Come iniziare: Accedi ai loghi forniti dalle aziende che usi per mantenere sicuro il tuo E-commerce, quindi aggiungili su tutto il tuo sito web. In alternativa, puoi utilizzare uno strumento come Optimizely per provare ad aggiungere diversi marchi di garanzia su determinate pagine del tuo sito web per determinare se influiscono sulle vendite.

growth hacking per ecommerce

Se vuoi approfondire l’argomento ,ti consiglio l’intervista a Fabio Morelli, esperto di Growth Hacking per Accenture.

Quali altre strategie di Growth Hacking hai provato per il tuo E-commerce? Fammelo sapere nei commenti!

 Fonte articolo: SocialMediaToday

Fonte immagini: Vwo, YotpoBeeketingSellbrite, TechVoi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *