Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Campagna di comunicazione: cambio di rotta per Royal Caribbean

Campagna di comunicazione Royal Caribbean: cambia il target!

Il colosso delle navi da crociera Royal Caribbean ha cambiato verso di marcia per quanto concerne il suo pubblico!

Infatti il titano americano sta cercando di convincere i più giovani a passare da Airbnb a pacchetti vacanza basati sulla crociera.

Secondo quanto riferito dalla multinazionale con sede a Miami, vi è stata una “rivoluzione” nel target di clienti…con l’età dei clienti che si è abbassata dai 50 ai 40 anni grazie alla sua ultima campagna di comunicazione.

Oltre che il settore delle navi da crociera, il cui valore è raddoppiato dal 2002 con un forte acquisto da parte di inglesi di pacchetti vacanza, la Royal Caribbean nella sua ultima campagna ha stravolto le cose!!

E’ possibile fare un bagno alle cascate, prendere il sole su una spiaggia, surfare…tutto sulle sue navi!! Così è infatti possibile soddisfare le esigenze dei più giovani che vogliono una vacanza di avventura e di divertimento sfrenato.

Gli annunci saranno trasmessi su TV, VOD, radio dal 26 Dicembre.

“Ci sono una serie di ragioni per cui il nostro pubblico è cambiato. Il prodotto in sé è diventato più divertente” dice Mario Bounas direttore marketing della Royal Caribbean. “Prima i giovani decidevano la propria vacanza con modalità diverse, ma ora le persone stanno considerando le crociere un’opportunità per viaggiare verso più destinazioni e partecipare in un maggior numero di attività”.

Lo scopo di Bounas è quello di innovare anche attraverso differenti attività, come per esempio le escursioni in 4×4, oppure escursioni in kayak, ed in più questa segmentazione della campagna TV sarà caratterizzata da vari annunci e targetizzata in base a differenti “navigatori”, come mamme o coppie di giovani zaini in spalla.

 

Nonostante la situazione Brexit, Bounas è fiducioso che gli inglesi compreranno più crociere nel 2017. “Sono propenso a dire che la Brexit significherà che più gente che andrà a cercare vacanze con un elevato valore aggiunto in questo 2017. E chiaro che le persone vogliono ancora andare in vacanza ma (l’avvertimento) è che i marchi di viaggio devono dimostrare davvero il loro valore. Siamo fiduciosi che molte attività di marketing possono promozionare agli inglesi ciò che offriamo (sulle crociere), e quindi gli altrettanti straordinari pacchetti vacanza”.

Conclusione

La campagna di comunicazione Royal Caribbean dimostra come il settore del turismo sta cambiando volto negli ultimi anni, e che le tradizionali strategie di marketing utilizzate fino a qualche tempo fa stanno divenendo velocemente obsolete, sia nei canali utilizzati, ma soprattutto nel target oggetto della campagna. Se infatti in precedenza le crociere erano un prodotto dedicato ad un target più maturo, oggi si sta assistendo ad un radicale cambiamento di approccio, cercando di offrire una soluzione anche a chi, più giovane, cerca una vacanza più orientata al divertimento e meno al relax. E le parole di Bounas tendono a far convergere l’ago della bilancia verso un pubblico più giovane. Forse l’unico appunto è il mezzo di trasmissione: perchè TV e Radio e non Social Media?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *