Puma presenta la nuova maglia della Nazionale Italiana

0
308
maglia nazionale italiana
Foto Instagram @pumafootball

Puma presenta la nuova maglia della Nazionale Italiana, nel post di Pop Up

Se vogliamo tornare a vincere abbiamo bisogno anche di programmazione e investimenti, e non solo di una bella maglia. La FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) lo sa bene e Puma, in quanto sponsor tecnico, garantisce materiale griffato e vendite grazie ad un accordo commerciale iniziato nel 2003 e che terminerà nel 2022. Insomma fino ai Mondiali in Qatar. La Nazionale Italiana di calcio scenderà quindi in campo con una prima maglia nuova di zecca: rigorosamente azzurra (come da tradizione) e ispirata al Rinascimento, come ben spiega David Bremond, Head of Product Line Management Teamsport di PUMA:

“Durante il Rinascimento, l’Italia era l’epicentro della creatività e dell’innovazione. Il paese non ha solo influenzato il mondo ma l’ha ridefinito.

Con questo Home Kit vogliamo celebrare quest’epoca e creare una divisa dedicata al periodo culturale più importante d’Italia. I motivi floreali rinascimentali rappresentano la bellezza universale che è stata creata in Italia per ispirare lo stile di vita del mondo attraverso una creatività imprevedibile.

La nuova maglia mostrerà al mondo l’orgoglio, la passione e l’entusiasmo degli italiani”.

La nuova Nazionale di Mancini si prepara agli Europei

Dopo anni bui, gli Azzurri guidati dal carismatico tecnico Roberto Mancini, si sono qualificati per i prossimi Europei cum laude. Infatti, secondo le quote dei maggiori operatori di settore, la nostra Nazionale, che conta finalmente su una rosa di buon livello, potrebbe essere una delle potenziali vincitrici del prossimo torneo Europeo di calcio. Una competizione posticipata al 2021 per l’emergenza COVID-19.

La maglia degli Azzurri non solo rappresenta la passione e il desiderio di vittoria (e riscatto) di milioni di appassionati, ma è il principale strumento di marketing nel calcio tricolore.

Bella, tecnologica e di forte impatto visivo, la nuova maglia della Nazionale Italiana si orienta bene al raggiungimento di importanti obiettivi di lungo termine.

Sono sicuro che questa nuova maglia avrà un impatto importante sui dati di vendita per la FIGC.

La rivoluzione Puma: una maglia a metà tra divisa da gioco e capo d’abbigliamento

Puma è riuscita a creare, con questa maglia, un concept quasi rivoluzionario che rende ancor più sfumata la linea di demarcazione tra divisa da calcio e outfit streetwear.

Le priorità dei tifosi sono ormai cambiate, e non vogliono solo un kit da gara, ma un vero e proprio capo d’abbigliamento. Una maglia che celebra la cultura mondiale del calcio stesso.

Gli autorevoli report di Deloitte Football Money League, mostrano chiaramente come nel calcio e nei top brand calcistici la voce solitamente più importante del bilancio è proprio quella commerciale legata al merchandising. Vale anche per le Nazionali, che fanno molta attenzione alla moda e alle tendenze, per avere una maglia innovativa e vendibile a un bacino di appassionati più ampio possibile.

Conclusioni

Immagine e comunicazione sono il binomio perfetto nel calcio, per fare indossare ai tifosi capi d’abbigliamento spendibili anche fuori dal campo. Si tratta di una strategia vincente per diversificare le entrate e allontanare così anche la dipendenza dai diritti TV.

Diversificare il bilancio per la FIGC e attirare collaborazioni con top brand di spessore internazionale, serve per far crescere la nostra Nazionale (maschile e femminile).

Nel Rinascimento, abbiamo assistito alla nascita di autentici geni e artisti. Un periodo d’oro per il nostro Bel Paese. Ai prossimi Europei non ci resta che tifare per gli Azzurri che combatteranno sul campo con una nuova divisa che ripercorre quell’epoca. L’azzurro di questa maglia è ancora più intenso e spero ci regali gioie da troppo tempo sopite.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui