E-mail marketing: perchè rimane l’arma in più dei marketer

0
286
email marketing

E-mail marketing: perchè è ancora importante nelle nostre strategie e interessanti statistiche a riguardo

Il mondo del web marketing è complesso e parecchio articolato, ma in fin dei conti composto da alcune basi portanti, che sono:

  • SEO e SEM;
  • Social Media Marketing;
  • E-mail marketing;

Nonostante sia oggi da molti snobbata, la strategia che prevede l’utilizzo delle e-mail è tutt’altro che morta. Infatti, se utilizzata nel migliore dei modi, l’email marketing consente ancora di ottenere considerevoli risultati di business per coloro che la utilizzano in modo sapiente.

Nel nuovo post a cura di Pop Up vediamo insieme perchè l’email marketing è importante e alcune statistiche rilevati su di essa, estrapolate dall’interessante post a cura di Social Media Today, che mostra e commenta l’infografica realizzata da Email Tool Tester.

Bentornati sul nostro portale dedicato al web marketing e alla comunicazione!

E-mail marketing: alcuni punti chiave

L’e-mail marketing, per ottenere i risultati sperati, abbisogna di alcuni accorgimenti. Ecco a voi i più importanti:

  • Le e-mail personalizzate, che includono il nome dei clienti, possono avere un impatto significativo sui tassi di apertura;
  • Il giusto oggetto della mail, che è la prima cosa che vedranno i tuoi clienti, può migliorare notevolmente il tasso di apertura e risposta;
  • È più probabile che le e-mail vengano aperte da desktop, e quindi vale la pena ottimizzarle per questo formato;

Questi piccoli accorgimenti devono diventare la base della vostra comunicazione a mezzo mail. Ma in generale l’email marketing richiede una grande dose di organizzazione, pianificazione, monitoraggio dei risultati, con un occhio sempre attento alla privacy degli utenti.

Le mail possono avere diversi scopi e in base a questi occorre strutturare la propria comunicazione. Infine, sarebbe sempre meglio non infastidire troppo gli utenti con comunicazioni spam, continue e asfissianti, per non compromettere il proprio rapporto con loro.

Alcune statistiche sull’e-mail marketing

Molto interessanti sono poi le statistiche legate a questa strategia di web marketing, da sempre molto discussa. Prima di tutto si è notato che questo tipo di strumento è molto valido soprattutto per il B2B rispetto al B2C. Infatti, il numero di organizzazioni che usa la mail per comunicare con i propri clienti è più alto quando il destinatario è un’altra organizzazione rispetto ad un cliente fisico. Inoltre, il 90% delle imprese fa affidamento sulle mail per misurare l’engagement dei propri contenuti.

Curiosità sull’e-mail marketing: le mail più “ingaggianti” hanno un testo non superiore alle 200 parole.

Quali sono le mail con il tasso maggiore di apertura? 

La risposta sta nella mail di benvenuto e le triggered mails, con tassi pari nello specifico all’82% e al 44%.

I settori che maggiormente hanno successo utilizzando le mail per comunicare con i propri clienti

Quali sono i settori nei quali si riscontra la migliore percentuale di apertura delle mail?

Al numero uno della classifica troviamo le organizzazioni no-profit, con un tasso di apertura delle mail pari a circa il 20%. A seguire il settore casa e servizi immobiliari al secondo posto, mentre sul terzo gradino del podio troviamo arte, cultura e intrattenimento. Purtroppo il marketing e la comunicazione sono relegati al penultimo posto della classifica. Peggio fa solo il settore retail.

email marketing statistiche

Fonte: Email Tool Tester

Conclusioni

La strategia di e-mail marketing è da anni la base portante di qualunque organizzazione che punti alla vendita. E’ stata una delle prime strategie web a dare risultati interessanti in termini di fatturato, ma purtroppo nel corso degli anni l’aumento dello spam (circa il 15% delle mail si perde nella cartella SPAM) e le truffe hanno di molto ridotto la bontà di questo strumento, che però se usato nel migliore dei modi può ancora regalare soddisfazioni. Sta nel seguire, in definitiva, la giusta strada.