Rally delle criptovalute dopo che un’ondata di notizie rialziste spinge gli investitori a comprare al ribasso

0
304
bitcoin foto

Le criptovalute si sono finalmente riprese, con il bitcoin che è tornato sulla rotta verso i 50.000 dollari, mentre gli investitori sono tornati sul mercato dopo la debolezza dei prezzi causata dalla cautela sull’esito della riunione politica della Federal Reserve.

Bitcoin era in rialzo del 2,3% a circa 48.311 dollari mercoledì alle 06:25 ET, mentre Ether è salito dell’1,6%, secondo CoinGecko. Dogecoin è sceso del 6%, ma ancora vicino al suo massimo dall’inizio di dicembre, dopo il rally del 30% di martedì sulla scia dell’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, che ha detto che la sua azienda avrebbe iniziato ad accettare pagamenti nella criptovaluta meme per alcune merci.

Visione positiva a lungo termine

Nell’ultima settimana, tuttavia, il mercato delle criptovalute è stato sotto pressione. Il Bitcoin ha perso il 4,4%, mentre Ether ha perso il 10% e il token Solana della blockchain omonima è sceso del 12%, mentre gli investitori si preparavano ad una prospettiva potenzialmente falco da parte dei politici della Fed dopo la loro riunione di due giorni che si concluderà proprio in questi giorni. In questo incontro, la banca centrale potrebbe dire che intende concludere i suoi acquisti mensili di obbligazioni più rapidamente di quanto molti si aspettano, o anche dare un’indicazione di quando i tassi di interesse degli Stati Uniti potrebbero salire.

“Se la Federal Reserve decide di fare una di queste cose, ciò avrà un impatto negativo sulle criptovalute”, ha detto Marcus Sotiriou, analista del broker di asset digitali GlobalBlock, con sede nel Regno Unito e quotato in Canada.

Tuttavia, la sensazione tra gli osservatori del mercato è che gli investitori sono ancora positivi sulle criptovalute a lungo termine, in particolare quelle legate alle blockchain con casi d’uso reali, che è già possibile negoziare su Bitcoin Era.

“Questa proposta di valore a lungo termine per il bitcoin che interrompe l’oro come negozio di valore emergente e per le piattaforme di contratti intelligenti come ethereum, solana e avalanche che costruiscono gli strati di regolamento per i servizi internet di proprietà dell’utente – ha iniziato a risuonare con gli investitori di valore da marzo 2020 in quanto stanno cercando di preservare la loro ricchezza, battere l’inflazione e investire in innovazione”. 21 Shares ha detto in una nota alla fine di martedì.

Altri Altcoin in rialzo

Il token avax di Avalanche è salito del 16%, rendendolo uno dei più forti performer della giornata, dopo che la società ha annunciato un tie-up con la piattaforma stablecoin Circle, la cui moneta USDC sarà lanciata sulla rete.

“Inoltre, consentendo a USDC di essere coniato nativamente su avalanche, Circle sta rimuovendo la necessità di collegare i token USDC esistenti da ethereum”, il fondatore di avalanche Emin Gun Sirer ha scritto in un post su Twitter martedì.

Come la rete Ethereum, Avalanche offre opzioni finanziarie decentralizzate. Ma è generalmente un’alternativa più economica. La media sulle “tasse del gas” – o il costo di una transazione – sulla rete Avalanche era in esecuzione a circa $US0,0048-0,0578 il Mercoledì, rispetto a circa $US3,66-5,13 sulla rete ethereum, secondo CoinTool.

Il token Sand relativo al Metaverse era in crescita di circa il 2% dopo che la società di abbigliamento sportivo Adidas ha detto di aver acquistato un terreno virtuale su The Sandbox e ha rilasciato una collezione NFT per gli utenti del mondo di gioco.

Insomma, il periodo di magra sembra essere alle spalle per la maggior parte dei token e questo 2021 si potrebbe concludere in modo più positivo di come si è aperto il mese di dicembre.