Presidenti di calcio più ricchi al mondo secondo Forbes

0
56
presidenti di calcio più ricchi al mondo

Presidenti di calcio più ricchi al mondo secondo Forbes, nel post di oggi a cura di Pop Up

Il calcio è sempre più un business guidato da multinazionali, holding e presidenti ultra-miliardari. Lo sport più seguito del mondo occidentale può contare su un’audience elevatissima e su budget monstre, utili all’organizzazione di un club. Forbes ha così stilato la sua classifica dei presidenti di calcio più ricchi al mondo. Ma la graduatoria delle squadre più forti del campionato non si riscontra in quella dei presidenti più ricchi.

Infatti non è detto che un presidente facoltoso investa i suoi averi sulla sua squadra di calcio per farla trionfare sul campo. Tutto infatti dipende dai bilanci e altri elementi, spesso e volentieri distaccati dallo sport vero e proprio. Per questo non dobbiamo meravigliarci nel vedere in testa alla classifica dei presidenti di calcio più ricchi al mondo il patron dell’Oviedo o quello del Rennes.

In Italia succede qualcosa di simile, dove il più ricco patron d’Italia è Berlusconi, che dopo aver lasciato il Milan, sta provando a portare in alto il Monza, squadra di serie B.

Presidenti di calcio più ricchi al mondo

Il podio dei presidenti di calcio più ricchi al mondo è composto da Carlos Slim, messicano e patron del Real Oviedo, squadra spagnola militante nella Segunda Divisiòn, la nostra serie B, con un patrimonio stimato in 62,8 miliardi di dollari, che ne fanno il 16° uomo più ricco al mondo in generale. Al secondo posto troviamo François Pinault, presidente del Rennes, con un patrimonio stimato in 42,3 miliardi di dollari, mentre al terzo posto ritroviamo Dietrich Mateschitz con 26,9 miliardi di dollari. Quest’ultimo ha più di una squadra in giro per il mondo, tra le più importanti citiamo il Lipsia e il Salisburgo.

Primo invece tra i presidenti di squadre italiane, come detto, Berlusconi con un patrimonio stimato in 7,6 miliardi di dollari, seguito da Zhang dell’Inter con 7,4 miliardi di dollari e Rocco Commisso, patron della Fiorentina con 7,2 miliardi.

Ecco a voi la classifica generale dei presidenti più ricchi al mondo stilata da Forbes:

  1. Carlos Slim, 62,8 miliardi  – Real Oviedo;
  2. François Pinault, 42,3 miliardi  – Stade Rennais;
  3. Dietrich Mateschitz, 26,9 miliardi – RB Lipsia, RB Salisburgo e altre;
  4. Roman Abramovich, 14,5 miliardi  – Chelsea;
  5. Ricardo Salinas Pliego, 12,9 miliardi  – Mazatlán F.C (Messico);
  6. Philip Anschutz, 10,1 miliardi  – LA Galaxy;
  7. Stanley Kroenke, 8,2 miliardi  – Arsenal;
  8. Shahid Khan, 8 miliardi  – Fulham;
  9. Silvio Berlusconi, 7,6 miliardi  – Monza;
  10. Zhang Jindong, 7,4 miliardi  – Inter;
  11. Rocco Commisso, 7,2 miliardi – Fiorentina
  12. Dmitry Rybolovlev, 6,7 miliardi  – AS Monaco;
  13. Famiglia Saputo, 5,7 miliardi  – Bologna;
  14. Paul Singer, 4,3 miliardi  – Milan;
  15. Dan Friedkin, 4,1 miliardi – Roma;
  16. Renzo Rosso, 3,3 miliardi  – Vicenza;
  17. Peter Lim, 3 miliardi – Valencia;
  18. Farhad Moshiri, 2,9 miliardi  – Everton;
  19. John Henry, 2,8 miliardi  – Liverpool;
  20. Mike Ashley, 2,4 miliardi  – Newcastle;
  21. Florentino Perez, 2,1 miliardi  – Real Madrid;
  22. John Elkann, 2 miliardi  – Juventus;
  23. Antonio Percassi, 1,3 miliardi – Atalanta;
  24. Enrico Preziosi, 1,1 miliardi  – Genoa;
  25. Marco Squinzi, 1 miliardo  – Sassuolo.

Non è c’è quindi da meravigliarsi nel vedere presidenti di calcio ricchi acquistare squadre meno blasonate. Ma non sempre l’investimento che viene fatto porta poi a risultati sul campo. Per quelli bisogna prima vincere le partite. Il che è un’altra storia.