L’Ho.Re.Ca. tra digitale e nuove opportunità di occupazione

0
165
crescita ecommerce saldi italia

Con la crescita del food delivery e dell’e-commerce in conseguenza all’emergenza Covid, nel settore dell’Ho.Re.Ca emergono nuove opportunità di lavoro. In un’ottica futura orientata verso la crescita e lo sviluppo, l’intero comparto focalizzerà la sua ricerca di posizioni strategiche nell’ambito della logistica, della Gdo e delle vendite.

Complice la pandemia di coronavirus, termini come e-commerce, food delivery e voucher hanno prepotentemente fatto ingresso nel comparto Ho.Re.Ca. (l’acronimo per Hotellerie, Restaurant e Cafè).

Sull’onda del lockdown e dell’emergenza sanitaria, i comportamenti di acquisto dei consumatori hanno subito un improvviso e radicale cambio di rotta.

In una società che rischia di imporre ad intervalli di tempo l’isolamento e la distanza fisica, l’online è divenuto così sinonimo di protezione e di sicurezza.

Stando alle stime degli esperti è presumibile che, anche quando si tornerà alla normalità, le persone continueranno ad acquistare sul web, generalmente più comodo e più economico.

Da qui ai prossimi anni è quindi possibile che si creino nuove opportunità di occupazione nel settore. L’Ho.Re.Ca. è infatti un segmento di mercato dall’enorme potenziale, dinamico e in costante evoluzione.

Sul versante dell’impiego, è lecito pensare che d’ora in avanti aumenterà la ricerca di figure come store manager, magazzinieri, addetti al customer service, facchini, runner o responsabili di spedizione.

Chi è interessato a trovare lavoro in queste specifiche aree di business (logistica, hospitality, Gdo e retail) o ampliare l’organigramma aziendale con nuove assunzioni, può trovare un valido aiuto in jobtech.it, la prima agenzia di collocamento completamente digitale.

Creando al suo interno una serie di portali verticali specializzati ­– uno dei quali è proprio Magazzinieri.itJobtech riesce a ottimizzare la connessione tra domanda e offerta di lavoro.

Il futuro dell’Ho.Re.Ca. sembra insomma sempre più orientato a operare in sinergia con comparti e servizi propri dell’e-commerce e della Gdo (la Grande distribuzione organizzata).

Secondo una recente ricerca pubblicata dall’Osservatorio eCommerce b2c del Politecnico di Milano, a registrare una crescita maggiore durante i mesi del lockdown è stato proprio il segmento dell’eGrocery, uno dei business di punta dell’economia on-demand.

In Italia, nel periodo di confinamento forzato, l’eGrocery ha pressoché raddoppiato il suo volume di affari, aumentato di ben 55 punti percentuali rispetto a quello registrato nel medesimo intervallo del 2019.

Per questa ragione, l’ottimizzazione dei servizi legati alla logistica, alla distribuzione e alla consegna giocherà un ruolo chiave nel successo dei nuovi player online, oltre che di quelli già operativi.

Le potenzialità espansive dell’intero settore rimangono quindi elevate, aprendolo a uno scenario fatto di nuove sfide, nuove possibilità di sviluppo e nuove opportunità di occupazione, dove il capitale umano può rappresentare uno degli elementi cardine per crescita e successi aziendali. In questo senso, sarà sempre  più importante attrarre e selezionare professionisti seri e preparati, affidandosi al supporto e consulenza di recruiter che conoscono a fondo il settore di riferimento.