Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Instagram Stories: come creare quelle che convertono

instagram stories

Facebook rilascia una guida su come creare delle Instagram Stories che portino risultati a livello di business

Ogni giorno 500 milioni di persone usano le Instagram Stories. Questo formato, non solo ha connesso le persone di tutto il mondo, ma anche ai brand e ai prodotti che amano di più, con circa 2 milioni di inserzionisti attivi mensilmente.

Le Stories sono diventate infatti un formato con cui ci si può connettere con i follower più affezionati e con i futuri clienti, in modo coinvolgente. Ma portare risultati apprezzabili a livello aziendale non è sempre facile ed è proprio per questo che Facebook ha rilasciato una guida su come creare delle Instagram Stories che portino maggiori conversioni a livello di business.

Ecco 7 buoni consigli su come creare delle Stories che convertono, tratte da un interessante articolo a cura di Social Media Today. Buona lettura a tutti voi lettori di Pop Up Magazine!

instagram-stories

1. Mobile-first

Secondo una ricerca condotta da Facebook, lo storytelling mobile-first è essenziale per una campagna di successo. Poiché i marketer si appoggiano a questo formato all’interno del propria strategia di marketing, un consiglio chiave ci arriva da Kay Hsu, Global Instagram Lead del Creative Shop di Facebook, che è quello di “progettare a seconda del modo in cui le persone consumano contenuti e non avere paura di sperimentare”.

2. Velocità

Le persone consumano le stories molto più velocemente di qualsiasi altro contenuto. Quindi crea annunci che sfruttino la velocità come elemento creativo per catturare e mantenere alta l’attenzione. Infine crea delle stories con scene brevi e sintetiche.

3. Suono

Rendi la tua storia più coinvolgente con elementi sonori. Infatti l’80% delle storie con voice over o musica migliorano i risultati rispetto agli annunci senz’audio.

Quindi cerca di utilizzare la voce fuori campo o la musica come strumenti creativi per migliorare il messaggio e la proposta di valore del brand o del tuo prodotto/servizio.

4. Avere un target preciso a cui rivolgersi

Lo studio condotto dimostra che c’è una probabilità del 75% che la creatività focalizzata sulle persone porti a  performance migliori rispetto alla creatività incentrata sul prodotto.

Quindi quando crei delle stories, rimani concentrato su come pensano e su cosa vorrebbero le persone a cui stai comunicando.

instagram stories
fonte: magazine.ngsrl.com

5. Call to action (Chiamata all’azione)

Spingi le persone all’azione in modo strategico: infatti esiste una probabilità dell’89% di campagne che hanno messo in risalto il CTA di ottenere migliori risultati che senza la Call to action in evidenza.

Raccomandazione: sperimenta elementi che enfatizzino l’azione che vuoi che le persone facciano (ad esempio lo “Swipe up”).

swipe-up-instagram
Fonte: Emanuele Perini

6. Testa, sperimenta e testa di nuovo

Questi consigli hanno l’obiettivo di lasciare degli spunti per esplorare quali strategie funzionano per il tuo pubblico e per raggiungere gli obiettivi di business.

Adotta un approccio sperimentale quando realizzi le Instagram Stories, testando le tue ipotesi e giocando di più con questo nuovo formato.

7. Sviluppa la creatività migliore della categoria con partner leader del settore

Lavorare con partner creativi consente al tuo web marketing di adottare un approccio più veloce e più agile alla produzione di contenuti e di creare asset che portino risultati di business nel medio-lungo termine.

Conclusioni

Che le Instagram Stories siano divenute un formato molto richiesto dagli utenti del famoso social medium è un dato di fatto ed è un fattore da non trascurare per le aziende che decidono di investire parte del proprio budget promozionale nel social media marketing.

 

Per leggere la guida completa alle Instagram Stories di Facebook, clicca qui. Alla prossima dalla vostra Lucrezia, solo qui su Pop Up Magazine!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *