Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Fenomeni del web: i donatori belgi

Fenomeni del web questa settimana ci porta nel paese fiammingo per un’iniziativa alquanto particolare.

Infatti le migliori menti dell’industria pubblicitaria belga stanno contribuendo a garantire l’eredità creativa del paese donando sperma e ovuli a cliniche per la fertilità .

La nazione, che in questi anni ha vinto tanti Leoni a Cannes nonostante la sua popolazione di poco più di 10 milioni di abitanti, sta cercando di far nascere menti migliori con l’aiuto della genetica e un “piccolo contributo” dei creativi.

belgian_ad_donors

Un video, pubblicato da AdWeek , vede Dieter De Ridder , direttore creativo di AIR, Geoffrey Hantson , direttore creativo della HAPPINESS BRUSSELS ( nella foto) , Naïm Baddich , direttore creativo digitale presso CHEZ PUBLICIS , Iwein Vandevyver , direttore creativo associato di FAMOUS, Dieter Vanhoof , direttore creativo di FRIENDSHIP e Kwint De Meyer , copywriter creativo MORTIERBRIGADE, contribure al pool genetico donando il proprio seme.

La campagna dell’industria creativa belga è un modo per invogliare chi fa parte del mondo creativo, e anche il grande pubblico, a donare al “Centrum voor Reproductieve geneeskunde”, così si chiama il centro di medicina della riproduzione di Bruxelles .

Il video è stato inoltre integrato con una campagna stampa anche esso volto alla sensibilizzazione della donazione del seme in quanto contributo non indifferente nel campo dell’inseminazione artificiale.

Insomma un modo molto particolare per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della creatività nella vita e soprattutto conservarne in tutto o in parte la propria integrità da un mondo sempre più superficiale e improntato all’apparenza, anzichè alla sostanza. Un modo per urlare ad alta voce la propria posizione e far capire come l’essere creativi è molto importante per la sopravvivenza e per lo sviluppo della specie umana.

Continuate a seguire con interesse la nostra rubrica fenomeni del web, che vi porta alla scoperta delle notizie più assurde del mondo del marketing e della comunicazione italiana ed estera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *