E-commerce, come ottenere una user experience soddisfacente

0
73
e-commerce

La user experience è un aspetto di fondamentale importanza per tutti i siti web e lo è a maggior ragione per gli e-commerce. Ne abbiamo parlato con il team di Emmè Pubblicità, web agency Catania, che ci ha aiutato a capire come questo aspetto possa contribuire al successo di un progetto ma anche, dal lato opposto, al suo fallimento.

A che cosa serve una buona user experience

È evidente che nel caso di un negozio online progettare la user experience serve ad aumentare il numero di visitatori e, di conseguenza, moltiplicare la quantità di conversioni in acquisti. Le ricerche che vengono effettuate in Rete sono caratterizzate da un livello di volatilità molto elevato, ed è questo il motivo per il quale è bene essere indispensabili a partire dal primo contatto con gli utenti, che sono potenziali clienti. Se in una relazione online la fiducia è il primo mattone della costruzione, subito dopo si deve pensare alla semplicità di accesso. Gli utenti su Internet pretendono di trovare una risposta subito, senza difficoltà o perdite di tempo.

La velocità di caricamento delle pagine

A questo punto è facile capire la ragione per la quale per un e-commerce la velocità di caricamento delle pagine è molto importante. Se la pagina di uno shop online impiega più di 3 secondi a caricare, è ovvio che il visitatore si spazientisce e abbandona il sito, per non tornarci più. Il fatto è che non bisogna tenere conto solo della velocità da computer, ma anche di quella da mobile: e questo secondo aspetto è più impegnativo. Già quando si sceglie il CMS si deve pensare alla velocità di caricamento: un software potente può essere anche pesante, a maggior ragione nel caso in cui vengano caricati numerosi add-on.

L’aspetto grafico

Per la user experience conta anche l’aspetto grafico, che si basa tra l’altro sui colori e sul font dei testi. L’offerta deve essere il più possibile leggibile e chiara: per questo oltre alla tipologia dei caratteri si deve badare anche alle loro dimensioni. Per quel che riguarda la componente cromatica, il consiglio è quello di non esagerare con il numero di colori, cercando di evitare quelli troppo accesi, che possono trasmettere la sensazione di un tono di comunicazione urlato e, di conseguenza, poco piacevole. È importante, invece, che il momento dell’acquisto sia il più possibile rilassante. In genere il font 14px è quello consigliato, ma in ogni caso è utile fare delle prove; non bisogna trascurare, poi, le caratteristiche del target a cui ci si rivolge.

Le schede prodotto

Quasi sempre, dopo aver effettuato una ricerca su Google si finisce direttamente sulla pagina del prodotto venduto da un e-commerce, senza passare prima per la home page. Per questo motivo è giusto dedicare un’attenzione adeguata alla scheda prodotto, che rappresenta il punto di contatto tra il negozio e il potenziale cliente. Bisogna decidere se dedicare la maggior parte dello spazio alle foto o se, invece, attribuire loro dimensioni normali e poi consentire l’ingrandimento al passaggio del cursore. L’immagine che viene ingrandita, tuttavia, presenta una controindicazione: e cioè che ciò avvenga anche se il visitatore non è interessato a vedere l’immagine, ma vi passa sopra il cursore per sbaglio.

Le caratteristiche della home page

A dispetto di ciò che si è detto sulle schede prodotto, comunque, una componente fondamentale per il successo di un negozio online è la sua home page. La prima pagina del sito deve essere sintetica e semplice, con poche parole. In alto bisogna mettere ciò che è indispensabile, mentre le liste vanno bene solo se non sono troppo lunghe. È auspicabile non esagerare con l’uso del colore, che deve essere dosato con attenzione e impiegato con parsimonia, per segnalare prodotti particolari o offerte speciali. La suddivisione in categorie non può prevedere un numero esagerato di elementi, perché i menù a tendina troppo lunghi non servono a niente. Infine, bisogna essere trasparenti sulle modalità di pagamento, sulle consegne e sui diritti del consumatore.

Le immagini

Le immagini ottimizzate servono a guadagnare un miglior posizionamento sui motori di ricerca ma anche a evitare che le pagine carichino lentamente. Il suggerimento è quello di munirsi di un tool che ottimizzi le immagini dal principio, prima ancora che le stesse vengano caricate. Esistono diversi programmi che si occupano di questo, e a volte sono già integrate all’interno dei CMS. L’importante è che, anche una volta ottimizzate, le immagini garantiscano standard di qualità elevati e non siano mai sgranate o poco nitide.

Emmè Pubblicità

Emmè Pubblicità è una web agency di Catania nata nel 2003 con l’intento di raggruppare in un’unica realtà vari professionisti del web. Ciò permette al committente di usufruire di un solo piano di comunicazione integrata, che può avvenire non solo sui canali web ma anche su quelli offline.