Covid-19: com’è cambiato il trend della vendita di piccoli e grandi elettrodomestici in quest’anno di pandemia

0
52
vendita elettrodomestici

Il 2020 terminato da un po’ è stato l’anno che ha segnato in modo indelebile il settore dei consumi: la pandemia globale da Coronavirus ha messo in ginocchio diversi settori, ma non ne ha risentito quello dei piccoli e grandi elettrodomestici.

A ben guardare i dati che provengono dalle vendite di questo settore, si nota un incremento nell’acquisto di elettrodomestici, da attribuire, forse, al fatto che la casa si sia trasformata nel luogo in cui ognuno di noi passa la maggior parte del suo tempo. 

Nei primi mesi della pandemia, il mercato si era bloccato ma il recupero è arrivato nella seconda parte dell’anno, quando gli italiani hanno deciso di rinnovare o di arricchire il parco domestico degli apparecchi tecnologici per le faccende quotidiane.

I piccoli elettrodomestici hanno chiuso il 2020 con un saldo positivo di quasi il +20% a valore e del +13,3% a volume, segno del fatto che gli acquirenti italiani abbiano deciso di puntare su prodotti di qualità sempre crescente. 

Per la costruzione di una casa completa e ben attrezzata gli italiani hanno scelto grandi elettrodomestici in offerta, come quelli proposti da Mondo Elettrodomestici, arrivando alla chiusura dell’anno di settore con un saldo finale positivo.

Sono soprattutto i grandi elettrodomestici smart a far registrare il più deciso incremento, con un picco del +34% per quello che riguarda le lavatrici.

Elettrodomestici sempre più smart e piccoli alleati quotidiani: gli acquisti degli italiani nel 2020

Anche la categoria dei piccoli elettrodomestici ha fatto registrare un miglioramento nelle vendite, tranne per quello che concerne i ferri da stiro: lo smartworking ha abbattuto la necessità di un abbigliamento formale per la vita di tutti i giorni. Aumenta, invece, il consumo dei pulitori a vapore, utilizzati per disinfettare e igienizzare gli ambienti creando uno scudo da virus e germi. I regolacapelli e regolabarba sono andati letteralmente a ruba, considerando la chiusura dei parrucchieri a fasi alterne. Anche le cooking machine e le friggitrici sono cresciute in maniera esponenziale: questo è dovuto senza dubbio alla chiusura dei ristoranti, circostanza che ha stimolato l’aumento di una cucina casalinga sempre più elaborata e completa.

La propensione degli italiani a fare grandi scorte di cibo nei mesi di lockdown e durante la conseguente istituzione delle zone rosse ha spinto all’acquisto di un maggior numero di congelatori, ma sono aumentate anche le vendite di lavastoviglie e frigoriferi a libera installazione, proposti da Mondo Elettrodomestici al miglior rapporto qualità/prezzo.

Cosa ci dicono in merito al bilancio di quest’anno i primi mesi del 2021? Il mercato sembra ancora vivo e attento alle nuove abitudini degli italiani in fatto di elettrodomestici. La richiesta si orienta in particolare verso elettrodomestici sempre più smart e connessi che sfruttano le nuove tecnologie per essere ancora più funzionali. Nati per sollevare le cosiddette “massaie” dai lavori domestici più faticosi, si può dire che oggi gli elettrodomestici, piccoli o grandi che siano, sono indispensabili per la quotidianità.

Le previsioni per il 2021: quali saranno gli elettrodomestici più venduti?

L’impennata di acquisti è da prevedere per la fine dell’anno ed esattamente per novembre, in corrispondenza della settimana del Black Friday: a dire il vero, negli ultimi anni, la tendenza è stata quella di dedicare un intero mese ai super sconti che riguardano tutti i settori, in particolar modo quello dei grandi e piccoli elettrodomestici. Il Black Friday, di derivazione americana, ha assunto quindi i connotati di un ‘Black November’. 

In attesa di sapere quali saranno gli elettrodomestici che spopoleranno in questo 2021, c’è sicuramente da sottolineare che questo è un mercato la cui crescita è assicurata: mentre il mondo continua a fare i conti con la pandemia da Covid-19, gli italiani decidono di automatizzare i processi e trasformare la casa in un luogo pieno di comfort, di oggetti ipertecnologici e di alleati per ogni ambiente.