Talent scouting: il Burnley scende in campo con AiSCOUT

0
374
burnley calcio inglese

Talent scouting: il Burnley scende in campo con AiSCOUT per scovare nuovi campioni con la tecnologia

Con l’invasione del digitale sul campo da gioco, tutte le squadre di calcio accrescono la loro brand awareness. La digital transformation corre infatti di pari passo con lo sport system. Anche la dirigenza del Burnley FC ha voluto fortemente un’apertura verso il mondo digitale per il talent scouting, utilizzando l’Intelligenza Artificiale per scovare nuovi talenti grazie ad AiSCOUT. Infatti i Clarets sono il primo club della Premier League ad utilizzare l’intelligenza artificiale per cercare i giovani talenti.

Il club bordeaux-azzurro ha siglato una partnership importante con AiSCOUT. L’app che permetterà ad scoprire la prossima generazione di stelle del calcio inglese, sviluppata con l’aiuto di un altro club di Premier League, il Chelsea FC, oltre che IBM e l’Università Loughborough di Londra.

Il neo presidente del Burnley, Alan Pace, punta sulle nuove tecnologie come “incubatrici” e spera possa fornire un’opportunità per i calciatori in erba per mostrare che hanno la stoffa da campioni:

Si tratta di una prima opportunità per noi di introdurre nuove tecnologie basate su dati per aprire ancora di più il Burnley al mondo, dando un’opportunità ai giovani aspiranti giocatori di tutto il pianeta. Non vediamo l’ora di espandere il programma per tutto il 2021.

Con la pandemia, che attualmente sta portando a una sospensione del calcio giovanile nel Lancashire e in generale in tutto il Regno Unito, questo processo rappresenta un’opportunità inclusiva per i giocatori attraverso una serie di esercitazioni da effettuare dove vogliono, che potrebbe infine portare alla loro scoperta da parte di un club di Premier League“.

Mentre Darren Peries, fondatore e CEO di AiSCOUT ha dichiarato:

“Questa è la prima volta che un club della Premier League intraprenderà un processo pubblico e aperto tramite l’app AiSCOUT. Siamo lieti di supportare una ricerca globale di talenti con il Burnley F.C., dimostrando le capacità rivoluzionarie della nostra app.”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AiSCOUT (@aiscout_app)

Come funziona AiSCOUT

Gli aspiranti giovani calciatori potranno caricare un video sull’applicazione, che mostri le proprie qualità, cercando di convincere cosa li renda diversi da altri calciatori per ottenere un provino con la società bordeaux-azzurra.

AiSCOUT.io è una piattaforma di identificazione dei talenti per club di calcio professionistici basata su un sistema AI. Attraverso l’app si potranno analizzare e valutare le abilità della giovane promessa col pallone tra i piedi, sfruttando questa nuova tecnologia.

Se qualcuno di loro riuscirà ad impressionare tatticamente, oltre che dimostrare voglia di emergere e affermarsi ad alti livelli, verrà invitato e avrà cosi la grande opportunità di entrare nell’Academy del Burnley, arrivando alla Premier League.

Gli attenti osservatori puntano lo sguardo non solo sui giovani talenti a livello locale ma addirittura a livello internazionale, e hanno posto come requisito un’età minima di 14 anni.