Ray-Ban Stories: gli smart glasses del brand in collaborazione con Facebook

0
152
ray-ban stories foto
Credit Foto: Facebook

Ray-Ban Stories: gli smart glasses del brand in collaborazione con Facebook, nel post a cura di Pop Up

Facebook e Ray-Ban lanciano Ray-Ban Stories, i nuovi smart glasses che ti consentono di vivere un’esperienza unica con moltissime funzionalità, tra le quali quella di catturare video e foto in alta risoluzione, rispondere alle telefonate senza però rinunciare alla moda e allo stile, alla base dell’esperienza del marchio di Essilor Luxottica.

Vediamo nelle righe a seguire in cosa consistono i modelli di Ray-Ban Stories e quali sono le loro funzionalità: buona lettura a tutti da Pop Up!

Ray-Ban-Facebook: la partnership e le funzionalità alla base di Ray-Ban Stories

Da oggi quindi potrai trovare, in alcuni negozi selezionati in giro per il mondo (tra cui in Italia), questi nuovi smart glasses, frutto della collaborazione tra Ray-Ban e Facebook. Si tratta dei nuovi Ray-Ban Stories, la cui mission è quella di aiutare gli utenti a catturare immagini dal vivo e svolgere tutte le normali funzioni di uno smartphone, ma mediante i propri occhiali. Potrai infatti catturare foto e video in modo autentico, condividere con gli altri le tue attività, tenerti in contatti con il mondo che ti circonda. Al prezzo lancio di 329 euro.

Questi dispositivi posseggono una doppia fotocamera integrata da 5MP. In questo modo potrai scattare foto e video fino a 30 secondi, utilizzando il pulsante di acquisizione o automaticamente, con i comandi vocali di Facebook Assistant. Per avvertire chi ti circonda che stai registrando, una spia del LED di acquisizione si illuminerà. Inoltre, con gli auricolari open-ear e tre microfoni incorporati, i Ray-Ban Stories sono in gradi di riprodurre suoni e voci durante le telefonate e i video. La tecnologia Beamforming e un algoritmo di riduzione del rumore di fondo, garantiscono inoltre un’esperienza di chiamata più efficace, che offrirebbero solo degli auricolari specializzati.

Questi nuovi prodotti si connettono alla nuova app Facebook View mediante iOS e Android. Inoltre, è possibile condividere i contenuti prodotti non soltanto su Facebook, ma anche sugli altri social media. Infine, è possibile salvare i contenuti sul telefono e procedere con la modifica e la condivisione degli stessi in un secondo momento.

ray-ban stories
Credit foto: Facebook

I modelli disponibili sul mercato

I modelli di Ray-Ban Stories disponibili sono al momento 20, a partire dai Ray-Ban – Wayfarer, Wayfarer Large, Round e Meteor, adattandosi a tutte le tue necessità: possono infatti essere lenti fotocromatiche, graduate, neutre e da sole, disponibili in cinque colori diversi. Le lenti sono anche dotate di custodia ricaricabile portatile, così da conservare le lenti in sicurezza e al tempo stesso consentirgli di ricaricare le batterie, per un utilizzo pari a 3 giorni consecutivi.

Dal punto di vista del design, le due aziende hanno affrontato la difficile sfida di unire tecnologia e design, producendo un oggetto bello, funzionale e anche tecnologicamente avanzato. Tutti questi elementi hanno dovuto combaciare da questo punto di vista, con ben 20 test di validazione tecnica (EVT) per ogni modello.

Il peso di un paio di Ray-Ban Stories è incredibile: soli 5 grammi, equivalente al peso di un cucchiaino da sale!

Attenzione alla privacy

Questo prodotto è stato progettato tenendo anche a mente la privacy degli utenti, poiché trattandosi di lenti in grado di registrare video e scattare foto, esiste un problema per la loro sicurezza. Per aiutare a risolvere questa importante problematica, il dispositivo si illumina con un LED al momento della registrazione del video e dello scatto di una foto, consentendo alle persone nelle nostre vicinanze di essere avvisate. Inoltre, sempre a tema privacy, i modelli di Ray-Ban Stories raccolgono solo i dati necessari al loro funzionamento, mentre l’uso di Facebook Assistant è opzionale. Non vi saranno inserzioni pubblicitarie durante l’uso degli occhiali. Infine, per una maggiore tranquillità, sugli occhiali le foto e i video sono criptati, così da non essere visualizzati da altri, anche in caso di smarrimento o furto. Per un maggiore controllo sulle opzioni di utilizzo, Ray-Ban e Facebook mettono a disposizione dell’utente un microsito dedicato alla privacy.

smart glasses facebook-ray ban
Credit foto: Facebook

Conclusioni

Questo nuovo prodotto rappresenta un grande passo in avanti verso un mondo ancora più interconnesso, grazie all’utilizzo di tecnologie in grado di migliorare l’esperienza utente con i diversi dispositivi e al tempo stesso indossando un prodotto, come gli occhiali, dal design impeccabile e al passo con le ultime mode.

La collaborazione Facebook-Ray-Ban sicuramente sarà foriera di successi e grandi prodotti, tutti da scoprire.