Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Marketing nel calcio: l’affare milionario Neymar tra Barca e PSG

Follie da 222 milioni di Euro da calciomercato ed il marketing nel calcio

Il marketing nel calcio è più importante di quanto si possa pensare, anche quando si parla di calciomercato e soprattutto di Neymar al PSG, l’affare dell’anno secondo alcuni, scippo secondo altri (parlo di coloro che hanno i colori blaugrana cuciti addosso).

Lo scippo ahimè è un reato molto comune, che ha lo scopo di impossessarsi di una cosa altrui, sottraendola a chi la detiene. C’é chi lo ha sfacciatamente definito così l’acquisto del campione brasiliano Neymar da Silva Santos Júnior, meglio noto come Neymar, passato in estate dal Barcellona al PSG. Grottesco direi, ovviamente non mi riferisco all’operazione finanziaria calcistica, ma all’assurdità delle parole usate dal giornalista sportivo. Se qualcuno vuole venire a scipparmi, prego faccia pure…ma non si dimentichi di lasciarmi 222 milioni di Euro!

Esatto, 222 milioni di Euro, una cifra che si fa fatica perfino ad immaginare, che possiamo tranquillamente definire il colpo grosso nel business del calcio attuale. La domanda sorge spontanea: ma quale strategia di marketing verrà adottata per il ritorno economico di questo investimento a peso d’oro? Insomma una domanda da 222 milioni di Euro a cui sarà difficile rispondere adesso, lo si vedrà nel tempo. Di certo é che questo deal risulta essere il più costoso trasferimento, lasciando un segno indelebile nel mondo del calciomercato.

Il trasferimento era stato già spifferato sui social dal suo compagno di squadra, nonché brand ambassador del Barça Lionel Messi, con un saluto su Instagram. Abbandonare nel pieno della propria maturità professionale il Barça, il brand calcistico catalano che ritroviamo spesso in cima alle classifiche delle squadre calcistiche più amate e più proficue al mondo, per passare al brand parigino, di proprietà della società finanziaria qatariota Disa Divine Investments che fa capo alla famiglia reale di Doha, molto ricco ma poco vittorioso al livello internazionale suona molto strano.  Ma perché questo passaggio? Direi che 30 milioni di Euro di stipendio annuale con tante altre varie ed eventuali sono un buon motivo per cambiare maglia. 

Fonte:profilo Instagram Leo Messi 

 

Intanto i tifosi blaugrana lo accusano di alto tradimento. Insomma una reazione prevedibile quando si tratta di colpi di calciomercato di tale portata, mentre a Parigi sperano che questo acquisto porti a fare lo scatto decisivo in Champions League. Inoltre la società qatariota punta a rendere Neymar il testimonial eccezionale dei Mondiali di Qatar 2020. Insomma l’attaccante  brasiliano potrebbe spodestare il campione di marketing nel calcio e uomo immagine del calcio mondiale, cioè Cristiano Ronaldo.

 

Neymar il giocatore più valuable al mondo

Il CIES, l’Osservatorio Internazionale di Studi di Sport, un istituto di ricerca sportiva dell’Università di Neuchâtel, ha calcolato che il valore dell’attaccante parigino é di 246,8 milioni di Euro. Nella statistica il brasiliano precede Messi, che  viene valutato solo 170,5 milioni di Euro La valutazione è basata su un algoritmo che tiene conto degli indicatori  di mercato e dai parametri (età del giocatore, i minuti giocati, la scadenza di contratto, i gol fatti, le potenzialità di mercato e il club di appartenenza). Tra i primi dieci giocatori al mondo, infatti, e che hanno un valore superiore ai 100 milioni, solo Messi e C.Ronaldo sono over 25 anni, tutti gli altri sono più giovani. Il terzo è Pogba (valore 155,38 milioni di Euro) davanti a Griezmann (150,48), Suarez (145,29), Kane (139,24), CR7 appunto (126,511), Dybala (113,845), Dele Alli (110,520) e Eden Hazard (101,5).

 
    Fonte: PSG 

 

La futura stagione Neymar al PSG in termini di ricavi

Va menzionato che anche il ministero delle finanze francese é molto felice di questo cambio di maglia, visto che incassa 20 milioni di Euro di charges sociales, di contributi, e circa altri 20 milioni di Euro di Iva su tutto il merchandising, magliette e gadget vari. Ovviamente anche Nike, l’azienda leader nel settore sportivo che versa al PSG circa 25-30 milioni di Euro all’anno, approfitta di questo trasferimento milionario e dell’effetto Neymar in termini di marketing. 

Il PSG  non solo punta a ripagarsi l’acquisto da 222 milioni di Euro vendendo qualche maglietta in più allo store, ma con gli incassi legati alle partite disputate in Champions League e alla vittoria della Ligue 1 (il campionato francese), che potrebbe aumentare i ricavi da diritti tv rispetto al 2016/17, in cui il titolo è andato al Monaco. Ovviamente dipende tutto dalla stagione di Neymar, che deve ancora disputarsi.

Sono convinto che molte aziende  vorrebbero  associarlo al proprio logo e  sono disposti a scendere a compromessi con il PSG per siglare importanti accordi di sponsorizzazione, con  l’ambizione che Neymar possa diventare global brand ambassador e contribuire alla promozione e allo sviluppo di quel brand in giro per il mondo.

Insomma l’attaccante brasiliano é un importante influencer del mondo dello sport e questo le varie aziende  lo sanno benissimo.

 

Conclusioni

Il passaggio di Neymar al PSG mostra chiaramente come il marketing nel calcio sia straordinariamente importante. Piaccia o no, lo sport e soprattutto il calcio, é guidato da forti interessi  economici: sponsorizzazioni, marketing, idee innovative in campo commerciale, plusvalenze, fair play finanziario, fondi di investimento, etc, risultano essere una sfida vera e proprio per i brand calcistici, che puntano a far quadrare risultati sportivi e soprattutto i conti economici.

Insomma la palla non é l’unica cosa tonda che rotola in campo poiché anche la moneta fa la sua bella figura, che riesce a finire in rete soprattutto se sono i calciatori costosi a tirare e noi di Pop Up continuiamo a tenervi aggiornati di come si evolverà il brand Neymar.

 

Condividi, , Google Plus, Pinterest,