Marketing Moda: il fashion product placement a Sanremo funziona?

0
288
product placement sanremo

Marketing Moda: il fashion product placement a Sanremo funziona? La risposta è affidata a The Brandformance Society

Ormai è trascorso del tempo dalla fine del Festival di Sanremo. Eppure sono ancora in tanti che ascoltano e canticchiano le canzoni presentate nelle serate della kermesse. In molti cercano anche di emulare i look dei partecipanti, magari imitando un outfit piuttosto che un altro, magari del proprio cantante preferito, oppure un trucco in particolare. Ma a questo punto, una domanda è lecita: nel marketing della moda, il fashion product placement a Sanremo ha funzionato e funziona in generale?

A rispondere a questa domanda è stata The Brandformance Society, la unit della Commerce Hub Celeste e dedicata alla brandformance, che avvalendosi di alcuni strumenti digitali, ha misurato i risultati prodotti dal product placement legato al festival della canzone italiana.

I numeri parlano chiaro: durante il Pre Festival e la settimana di Sanremo, oltre il 43% dei contenuti generati relativi ai brand indossati dalle celebrity hanno avuto come tema il Festival, generando di fatto, gli effetti quasi pari a quello di un fashion show (Fonte: Brandwatch – periodo 1 novembre – 12 febbraio 2024).

I numeri su internet dei brand moda e beauty che hanno partecipato con i loro prodotti al festival (dal makeup del cantante oppure all’outfit indossato dal conduttore o dalla conduttrice) hanno prodotto numeri da capogiro nelle 5 serate della kermesse: 12 milioni di contenuti pubblicati online!

Nel report pubblicato dall’azienda si analizzano case history e strategie vincenti implementate dalle aziende che hanno partecipato al Festival: scelta strategica di ambassador nel medio termine e di talenti emergenti, frequenza e capillarità di contenuti di qualità nei giusti touchpoint, coerenza con la propria immagine e USP (Unique Selling Proposition), real time marketing e molti altri insight.

Sono molti i casi analizzati che ci fanno dire che le attività di branding funzionano, portando a ricerche online e una maggiore consapevolezza del marchio e maggiore intento all’acquisto. Tuttavia, può avere un ritorno positivo solo nel caso in cui il product placement sia in grado di legarsi alle dinamiche che caratterizzano il contesto in cui i brand sono inseriti, attivando negli utenti un processo di esplorazione – se si parla di brand emergenti – e un processo di valutazione del prodotto – per i brand più consolidati.

The Brandformance Society ha realizzato il report in collaborazione con SEOZoom, software per le attività SEO, che ha supportato l’analisi delle ricerche correlate al Festival, e con Realz – content solution studio – che ha contribuito con un approfondimento demografico dedicato.

Per coloro che sono interessati a visionare il report, possono farlo qui di seguito: alla prossima con gli approfondimenti a cura di Pop Up!