Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

La grande scommessa L’Oréal sul Voice Search

L’azienda francese spera anche in un aumento del ROI!

L’Oréal ed il Voice Search: l’obiettivo è il fatturato

Il colosso dell’imprenditoria francese L’Oréal sta focalizzando le sue energie sulla ricerca vocale (Voice Search).

Attraverso questa innovazione si avrà un grande impatto sul mercato della cosmetica e sulle strategie imprenditoriali del gigante francese.

Grazie a questo nuovo strumento è possibile fare domande su quale prodotto usare e quale sia il migliore sul mercato attraverso un supporto esterno…e su questo L’Oréal effettuerà degli investimenti! Però attenzione, gente, questa strategia sarà avviata entro 18 mesi!

Il responsabile di questa operazione digitale è l’inglese Nick Buckley, che ha iniziato come Direttore del Gruppo due anni fa. Lo scopo di Buckley è aumentare la visibilità del brand e sviluppare strumenti innovativi da mettere a disposizione dei propri clienti anche attraverso delle collaborazioni con Amazon ed eBay.

“Si tratta di Alexa di Amazon e di Apple Sire e ciò servirà ai consumatori per apprendere di più sui nostri marchi e sulle loro storie. Crediamo che ci sia un’opportunità interessante con Alexa di Amazon (un dispositivo vocale) in termini di come i consumatori fanno domande e come è diverso da come cercano originariamente in linea. Vogliamo essere all’ avanguardia!” spiega Buckley.

Qui vi è un’intervista di Carlos Spallarossa, Direttore SEO l’Oréal, che ci spiega più dettagliatamente il Voice Search!

Dal punto di vista del ROI, questo è stato il suo anno, come ha affermato il suo stesso CEO, Jean Paul Agon, così che si è dimostrato come il digital possa essere sviluppato in modo da migliorare l’efficacia dell’attività globale anche se ci sono ancora tanti ostacoli da superare.

Buckley spera che il digitale possa migliorare il ROI e migliorare le vendite senza che i loro concorrenti possano tallonarli in alcun modo, vista anche la loro forza come brand: “Tutto quello che facciamo anche sul digitale deve tornare al business e l’obiettivo deve essere sempre migliorare il nostro ROI. Noi lo chiamiamo “L’ossessione ROI”, ha affermato Buckley.

Insomma L’Oréal sta sviluppando i propri investimenti sul Voice Search. E come dimostrato anche dalle interviste, il SEO e le attività digitali, hanno un grande impatto sul ROI e sui fatturati. Cosa che non è ancora stata percepita dai nostri imprenditori. SVEGLIAAAAA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *