Instagram e social network: attenti allo shadowban! Ecco a cosa stare attenti

0
292
influencer-marketing-pro-contro

Internet ha sicuramente cambiato la vita di tutti noi, ma c’è un particolare tipo di siti che ha davvero influito sulle nostre attività quotidiane, spesso rubandoci ore di tempo e con cui sono in tantissimi a lavorare oggi. Parliamo ovviamente dei social network, siti specifici dove le persone possono iscriversi per condividere con altri miliardi di utenti le proprie passioni, interessi e pensieri. Talmente è grande l’influenza dei social network che sono in tanti a credere che internet termini lì.

Uno dei social più importanti del momento è Instagram. Nato come social dove si potevano solamente condividere foto, oggi è qualcosa di molto più complesso e articolato. L’unica cosa certa è che Instagram è lo strumento di lavoro per tanti cosiddetti influencer o content creator, ma anche per aziende che lo usano per pubblicizzarsi e trovare nuovi clienti.

Tutti coloro che lavorano con o su questa piattaforma hanno a cuore il proprio account, proprio perché uno strumento di guadagno, per questo l’ipotesi che venga bloccato per qualche motivo fa tremare le ginocchia a molti. C’è però un nemico silenzioso di cui ci occupiamo oggi che non tutti conoscono bene e molti altri ignorano quasi completamente: lo shadowban.

Che cos’è e a cosa serve lo shadowban

Per capire cosa sia questo shadowban adottato su Instagram, ma anche su altre piattaforme, possiamo partire dalla sua traduzione. Shadow banning infatti sta in inglese per “mettere in ombra”, in un certo senso oscurare. Nella pratica più spicciola, con uno shadow ban viene ridotta la visibilità dei tuoi post, in particolare diventano difficili se non impossibili da trovare da chiunque non abbia già il follow al tuo account, con conseguenti problematiche anche gravi.

Questo strumento dunque è molto vicino a un vero è proprio blocco dell’account, ma è in genere temporaneo e può durare da pochi giorni ad alcune settimane. In questo periodo di tempo lo staff di Instagram monitora il tuo account per verificare che tu stia usando il sito in modo corretto. Successivamente tutto dovrebbe tornare normale.

Cause più frequenti di shadowban

Le cause che possono portarti a ricevere lo shadowban non sono sempre chiare, ma ci sono alcuni elementi che possiamo analizzare. Questo strumento viene utilizzato da Instagram quando si sospetta che tu stia portando contenuti non adatti alla piattaforma, oppure utilizzando sistemi vietati per far crescere in modo fittizio il numero di follower.

Se ad esempio parli di gioco d’azzardo sul tuo profilo Instagram, dovrai stare attento a mostrare solo i migliori casinò legali online, per non mettere in pericolo il tuo pubblico con siti poco affidabili.

Altro tema scottante è quello pornografico. Sono tante le persone che giocano con questo limite, portando contenuti molto spinti, che spesso Instagram può o meno ritenere “troppo” per i suoi standard.

Infine se ti capita di acquistare pacchetti di follower da siti più o meno raccomandabili, ti avvertiamo che questa pratica va contro le policy di Instagram, per cui lo shadowban potrebbe essere causato proprio da questo.

Come accorgersi di uno shadowban

Accorgersi di uno shadowban non è sempre semplice, ma se hai occhio per le statistiche di un social network, dovresti riuscire a notarlo in pochi giorni. Questo strumento come detto penalizza molto i tuoi post e contenuti, quindi tendenzialmente dovresti vedere un netto calo delle visualizzazioni e delle interazioni.

Questo però potrebbe anche voler dire che stai portando contenuti non più così interessanti per il tuo pubblico, dunque devi effettuare un test molto semplice. Per farlo avrai bisogno di un account secondario, che puoi anche creare sul momento, l’importante è che non abbia il follow al tuo account.

A questo punto con questo secondo profilo, devi cercare un tuo post tra gli hashtag che hai usato. Ti consigliamo di fare anche un post apposito per il test, così lo troverai immediatamente nella sezione recenti. Se non lo trovi, allora questo è il segnale definitivo che ti confermerà la presenza di uno shadowban su dite.

Possibili rimedi allo shadowban

Bene, hai notato che i tuoi post non si trovano più e il tuo pubblico è in netto calo, cosa puoi fare ora? Innanzitutto il nostro consiglio è di non andare in panico, come abbiamo già accennato lo shadowban è una misura temporanea che a volte può durare anche solo due giorni, per cui la prima cosa da fare è mantenere la calma e aspettare.

Chiaramente durante l’attesa non devi stare con le mani in mano e anzi devi continuare a curare il tuo profilo su Instagram come niente fosse. Come hai avuto modo di leggere prima lo shadowban è uno strumento che viene usato per verificarti e assicurarsi che tu non stia facendo nulla di proibito, dunque sfrutta questo periodo per continuare il tuo lavoro assicurandoti però di non fare nulla di scorretto.

Per rimediare allo shadowban è necessario, infatti, anche un momento d’esame di coscienza. Per quanto spesso le regole dei social siano interpretabili e molto fumose, lasciando impuniti certi account e penalizzandone altri, se stiamo operando sul limite di queste regole lo sappiamo benissimo a prescindere da quando ci sentiamo nel giusto. In questo periodo di attesa ti sconsigliamo di pubblicare materiale che possa complicare la tua posizione e soprattutto di sospendere l’acquisto di pacchetti follower.

Soprattutto quest’ultima voce è importante, in quanto durante uno shadowban acquisire follower è difficilissimo se non proprio impossibile, dunque fate attenzione.