Coronavirus: cresce l’uso del gioco online

0
58
gioco

Coronavirus: cresce l’uso del gioco online oggi su Pop Up

Bentrovati su Pop Up Mag, il sito dedicato al marketing e alla comunicazione digitale. Per l’argomento di oggi, vogliamo discutere di un tema molto attuale in tempi di coronavirus: stiamo parlando del gioco online, il quale cresce esponenzialmente visto il lockdown che costringe le persone in casa e la conseguente chiusura di sale fisiche, oltre che di lotterie tradizionali come Superenalotto e Lotto. Vista la situazione, infatti, un gran numero di persone si è gettata a capofitto nel gioco online, prendendo d’assalto siti internet dedicati a questo tipo di intrattenimento. Vedremo insieme in questo post quali sono i dati legati al gioco online in queste ultime settimane di chiusura totale dei luoghi fisici.

Benvenuti su Pop Up!

L’ordinanza del Governo e la crescita del gioco online

Come anticipato, in tempi di crisi dettati dal coronavirus, il Governo italiano ha introdotto misure stringenti che prevedono la riduzione al minimo degli spostamenti di tutti i cittadini, che possono lasciare la propria abitazione solamente in casi di estrema necessità. Ciò si è tradotto nel divieto di aggregazioni e assembramenti.

Una conseguenza di questa decisione è la chiusura delle sale da gioco, scommesse e di videolottery, dei punti lottomatica e lo spegnimento delle slot machine, avvenuto con determina del 21.3.2020 dell’Agenzia delle dogane, insieme con la sospensione di Superenalotto, Lotto e similari. Questo ha lasciato una gran fetta della popolazione italica senza la possibilità di giocare, almeno in via tradizionale. Infatti la gran parte del popolo dei giocatori si è riversata sull’online, vista la grande numerosità di siti internet dedicati al gioco digitale. Sono infatti tantissimi i player italiani e i key bookmakers stranieri in Italia i quali offrono sul web, servizi di slot machine digitali, casinò, poker online e via discorrendo.

Guardando i dati legati solamente al mese di marzo, periodo nel quale è iniziato il famoso lockdown degli italiani,  da una ricerca condotta da un famoso istituto di statistica, emerge come sia aumentata la pratica del gioco online, la cui percentuale di spesa è aumentata del 123% nel poker, nella versione torneo, dell’88,7% per il poker in modalità cash, mentre la spesa per i casinò online ha registrato una crescita del 29,5%. Al contrario invece, come si poteva attendere, visto il blocco dei campionati e degli sport sia individuali che di squadra, cala la raccolta di scommesse sportive online.

I numeri del gioco d’azzardo in Italia

Quello del gioco d’azzardo è un mercato molto florido, che regala ogni anno 14,2 miliardi di entrate fiscali, coinvolgendo un gran numero di persone: 1,5 milioni di italiani, i quali sono abituati al gioco, recandosi presso luoghi fisici o giocando online. Solo nel 2019 gli italiani hanno speso per Superenalotto, Lotto, Slot-machine, Gratta & Vinci e simili circa 110 miliardi di euro, 1.833 euro a testa in media per ogni italiano. Un numero che continua a salire sempre di più con il passare degli anni e che ha costretto il governo a rivedere il regolamento legato al gioco, cercando di limitare quanto possibile quello irregolare, oltre che mettendo in guardia i giocatori sui rischi legati al troppo gioco, che può sfociare in problemi, anche seri, da un punto di vista psicologico, dando luogo alla temuta ludopatia, una vera e propria patologia che coinvolge ogni anno molti italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui