Come recuperare i dati danneggiati da disco rigido

0
28
come recuperare dati da disco fisso

Spesso, quando ci si trova a smanettare in ambito informatico, si incappa in problematiche che sembrano di difficile risoluzione. Una di queste riguarda il possibile danneggiamento di dati presenti sul disco rigido. 

Una vera rottura di scatole in cui si può incappare per svariate ragioni: virus, superficialità, malfunzionamento dell’hardware etc. Ad ogni modo, è importante oltre conoscere le cause che generano una simile problematica, ancor più sapere come risolverla. 

Per tanto andiamo a vedere insieme come recuperare i dati danneggiati o persi dal disco rigido nel post dedicato alla Tecnologia, a cura di Pop Up!

Recupero dati e software adatti allo scopo

Prima di andare a vedere le eventuali cause ed i possibili rimedi al danneggiamento dei dati presenti sul disco rigido del nostro pc, è essenziale fare una panoramica introduttiva in merito. Tale componente hardware del computer rappresenta, infatti, una parte fondamentale per il corretto funzionamento della macchina. Riscontrare un errore del disco rigido significa andare incontro ad una possibile compromissione dell’intero sistema generale. 

Un problema, quello sopraindicato, che può dipendere da diversi fattori: un improvviso arresto del sistema, un virus, o ancora un probabile accumulo di settori danneggiati nel tempo. Non c’è un’unica causa alla base dei problemi del disco rigido, ma quasi sempre una serie di concause dietro il guasto. Detto questo, vi sono al contempo alcuni software in grado di risolvere tali inconvenienti informatici tirandoci fuori dai guai. Uno di essi è Recoverit Wondershare!

WondershareRecoverit: una soluzione unica per diverse problematiche

Il software in questione ha in dote molteplici capacità risolutive dei vari errori a cui possiamo andare incontro su un sistema informatico. 

Ecco di seguito alcune delle sue caratteristiche principali:

  • Recupero completo del file originale
  • Recupero di file persi, danneggiati, formattati o persino corrotti
  • Ripristino di tutti i tipi di file: NTFS, FAT, HFS+, APFS
  • Creazione di supporti di avvio del sistema in caso di arresto anomalo
  • Riparazione di video corrotti grazie alla funzione Reparit 
  • Scansione dei dispositivi danneggiati per visualizzare in anteprima file, foto, video, documenti e molto altro

Insomma, un comparto tecnico davvero all’avanguardia per questo software che rappresenta uno strumento di grandissima utilità e funzionalità informatica. 

Specie poi per il recupero dei dati da disco rigido, che avviene sostanzialmente in tre step: 

  1. download e avvio del software
  2. scansione del disco per ripristinare i file presenti sul dispositivo in questione
  3. anteprima di visualizzazione dei file recuperati e possibilità di salvataggio degli stessi

Molto di più di un semplice software di recupero dati

Ovviamente la funzione di recupero (che si tratti di recuperare dati da disco rigido esterno o meno) come detto, non è la sola a disposizione del suddetto software. Esso, infatti, gode anche di un elevato tasso di successo in qualsivoglia altro settore che interessa la sfera più ampia e generale del recuperare Hard Disk. 

La garanzia di poter accedere ad ogni dispositivo possibile (pc, notebook, USB, etc.) per riappropriarsi di file che credevamo persi per sempre, è un salto in avanti non da poco. Se si pensa infatti alla possibilità grazie a tale strumento di rivedere foto personali, documenti importanti o video ricordo che hanno un valore emotivo/funzionale non quantificabile, beh allora possiamo affermare di avere tra le mani ben più di un mero elemento di ripristino dati.

Stiamo parlando di qualcosa che va oltre il suo stesso fine, per offrirci un’affidabilità e opportunità assoluta di non perdere mai più nulla di ciò che salviamo sui nostri dispositivi. Una sicurezza che ci consente di evitare il rammarico o addirittura il panico per file inaccessibili e guardare avanti con serenità.