Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Algoritmi informatici dei social media: come creare il giusto engagement

algoritmi informatici

I nuovi algoritmi informatici delle piattaforme social: consigli su come creare il giusto engagement

I nuovi algoritmi informatici delle piattaforme social stanno mettendo a dura prova il lavoro di aziende e marketer professionisti, i quali sono spinti a ripensare a come utilizzare questi canali, in continua evoluzione, per propri scopi di business.

La nuova linea strategica dei brand, di premiare maggiormente la partecipazione e l’interazione degli utenti, riducendo come nel caso di Facebook, la visibilità per chi utilizza queste piattaforme per lavoro, ha fatto storcere un pò il naso ai professionisti del web.

Lo so che te lo starai chiedendo: come posso sfruttare i nuovi algoritmi informatici per costruire un seguito sulle piattaforme social?

Nel post di oggi non ti sveleremo nessuna formula magica ma ti daremo dei consigli utili per creare l’engagement giusto per le tue pagine e per i tuoi canali social.

Panoramica sui nuovi algoritmi delle piattaforme social

Prima di iniziare a darti dei consigli su come utilizzare i nuovi algoritmi, è arrivato il momento di fare la loro conoscenza e di capirne l’importanza.

Che tu faccia un acquisto su Amazon o che trovi una notizia interessante in cima alla newsfeed di Facebook, la nostra scelta è dettata dagli algoritmi. Infatti l’equazione matematica alla base di ogni social media, influenza ogni giorno le nostre scelte.

I fattori più importanti da conoscere, su cui si basa questa equazione sono due:

  • La qualità del contenuto;
  • L’interesse degli utenti, attraverso una loro manifestazione di partecipazione al contenuto.

È grazie a questi due fattori che potrai raggiungere il tuo pubblico. Gli algoritmi informatici, con il tempo, hanno permesso agli utenti di creare dei filtri sui contenuti, permettendo di scegliere quali siano le notizie più interessanti in base alla loro partecipazione pregressa. Su questo bisogna fare attenzione quando immetterai il tuo contenuto sulle diverse piattaforme social.

Facciamo adesso una piccola panoramica sul cambiamento dei nuovi algoritmi.

Algoritmo Facebook

Facebook è il social network che ha subito i maggiori cambiamenti. È passato quasi un anno da quando il CEO del brand, Mark Zuckerberg, annunciò il cambio di rotta della piattaforma, affermando di ridurre la visibilità delle aziende in maniera organica, rimettendo al centro del core business dell’azienda l’esperienza dell’utente.

L’obiettivo di Facebook è quello di avere una partecipazione attiva di utenti e publisher sui contenuti immessi.

In molti si sono chiesti:

Cosa vuol dire una partecipazione attiva sui contenuti?

In parole povere, Facebook vuole contenuti che non soltanto intrattengano, ma che siano utili per gli utenti, generando una discussione sul tema.

In particolare, quello che dovete sapere sul nuovo edgerank, è che il contenuto creato deve:

  • Generare condivisioni spontanee su Messenger per cominciare una discussione con l’utente;
  • Stimolare l’incontro tra gli utenti;
  • Stimolare gli utenti a lasciare delle reazioni ai contenuti.

Algoritmo Instagram

Per quanto riguarda l’algoritmo di Instagram è facile comprendere come stia seguendo la stessa direzione di Facebook.

Da quello che sappiamo, questo algoritmo darebbe priorità a:

  • Interesse: se gli utenti hanno interagito con contenuti / utenti simili in passato;
  • Tempestività: l’età di un post è un fattore rilevante;
  • Relazione: quanto un utente ha interagito con il tuo profilo, tramite in-stream o messaggi.

Twitter

L’algoritmo di Twitter, anche se ancora oggi a molti utenti non piace, lavora per bilanciare la tempestività con la pubblicazione dei contenuti. Ricordiamo che Twitter ha raggiunto il proprio successo grazie alle notizie in real time.

Cosa devi sapere prima di postare contenuti su Twitter?

L’algoritmo tiene conto di 3 parametri, che sono:

  • Coinvolgimento: retweet, “mi piace” e risposte su singoli tweet;
  • L’autore e la relazione con il tweet:  quanto un utente ha interagito con l’autore del tweet in passato;
  • La tua presenza: quanto spesso usi Twitter e quanto impegno ricevi.

Nuovi algoritmi social: i 5 consigli per migliorare la tua strategia

È arrivato il momento che stavi aspettando: i nostri consigli per poter vincere la sfida nei confronti dei nuovi algoritmi informatici delle piattaforme social.

Quali contenuti sono maggiormente apprezzati dagli algoritmi? Ecco i nostri consigli.

Contenuti video nativi

È stato uno dei trend di Social Media Marketing più annunciati per il 2018.

I video sono contenuti molto apprezzati dagli utenti, sia per la semplicità di trasmettere delle informazioni che per la capacità d’intrattenere il pubblico.

I contenuti video nativi  sono i contenuti preferiti da piattaforme social quali Facebook e Instagram.

Creare trasmissioni live su Facebook e Instagram

Le trasmissioni live sono un ottimo modo per generare engagement. La partecipazione attiva infatti è tanto amata dall’algoritmo edgerank. Questo contenuto è guardato in media 3 volte di più rispetto a formati video tradizionali, rendendoli perfetti per raggiungere i tuoi fan.

Le trasmissioni sono utili per far conoscere ai tuoi fan:

  • Il dietro le quinte di un evento;
  • Nuovi prodotti;
  • Rispondere alle domande degli utenti in tempo reale.

facebook live

Utilizzare le GIF per condividere contenuti divertenti

Le Gif sono un altro contenuto utile a raggiungere i tuoi fan. Infatti ti permettono di divertire e intrattenere, stimolando la condivisione.

Questo tipo di contenuto può essere utile su Facebook e Twitter, che hanno inserito un tasto GIF nella pubblicazione dei post.

gif

Sondaggi

Le persone vogliono sentirsi protagoniste delle scelte del brand e amano condividere opinioni e pareri con essi. Realizzare sondaggi su Facebook, Twitter e Instagram, sono un buon modo per stimolare l’engagement dei tuoi fan.

sondaggio di instagram

UGC (User Generated Content)

Gli UGC sono contenuti apprezzati dai fan e utili a suscitare le reazioni degli utenti.

Questi contenuti ti permetteranno di avere un passaparola positivo intorno al tuo brand, con dei contenuti sempre nuovi che parlano della tua attività o del tuo lavoro, creati direttamente dai tuoi fan.

post instagram

 

In questo post vi abbiamo parlato degli algoritmi social e dei cambiamenti in atto da parte delle aziende, fornendovi alcuni utili consigli su come interagire con gli utenti delle piattaforme. Al prossimo post del vostro Alessandro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *