Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

La storia dell’Uovo divenuto influencer su Instagram

uovo influencer

La storia dell’Uovo divenuto influencer su Instagram, esempio di creatività e social media marketing di alto livello

Per il nostro appuntamento con i fenomeni del web, oggi vogliamo parlavi di un uovo divenuto influencer. Si avete capito bene! Perchè nel mondo social di oggi, dove tutto diventa virale e un fenomeno mediatico, può accadere anche che un uovo possa diventare una figura da milioni di follower. E’ capitato meno di un anno fa con una foto di un uovo maculato, che in pochissimo tempo (dieci mesi) è divenuto un influencer su Instagram, collezionando quasi 8 milioni di follower e 54 milioni di like su un singolo post! Ma vediamo come questa storia ha avuto inizio.

Bentrovati su Pop Up Magazine!

uovo instagram

L’uovo divenuto influencer

In un buio venerdì notte all’inizio di gennaio, tre creativi pubblicitari hanno deciso di battere il record per la foto più amata su Instagram. Per fare questo hanno creato un account Instagram chiamandolo @world_record_egg, che oggi con meno di 50 post sulla griglia a suo nome, ha oltre 7,7 milioni di follower su Instagram e si descrive umilmente come un “uovo buono”.

L’account Instagram ha creato un’enorme comunità, collegando i bambini di 13 anni a star globali come Miley Cyrus e Mike Tyson. Questo piccolo uovo è straordinariamente organico, fieramente leale e completamente innamorato dell’umoristico, moralmente sano, segnale di bontà che questo suo leader rappresenta.

Questa descrizione lo rende marginalmente culturale, ma in realtà @World_Record_Egg è solo un simbolo per l’importanza legata all’autenticità sui social media. In un mondo online così spesso associato a falsità, golosità e capitalismo eccessivo, World_Record_Egg si distingue come un emblema universale di onestà.

Secondo l’agenzia creatrice del personaggio, le regole per un account Instagram di successo sono:

  • Non si tratta di quanto paghi, ma di quanto ti importa.
  • Non si tratta solo di raggiungere, si tratta di aggiungere.. autenticità ai tuoi contenuti.
  • I contenuti che cercano di vendere, non lo fanno, ma i contenuti che cercano di aiutare, lo fanno.

Quest’uovo ha battuto anche un record: 54 milioni di like su un singolo post! Si avete capito bene. Il precedente record di Kylie Jenner, la super influencer da centinaia di milioni di follower si era assestato a 18 milioni di like. Ma quest’uovo ha battuto ogni record guadagnandosi un accordo probabilmente per fare pubblicità al Super Bowl!

Come ha fatto un uovo a diventare una star sui social?

I creatori di questo fenomeno mediatico si sono aperti ad una chat con il magazine inglese “The Drum”, svelando gli altarini di un successo quanto clamoroso, e al tempo stesso inimmaginabile.

Come far crescere la tua tribù?

Vediamo insieme come ha fatto quest’uovo a raccogliere tutti questi consensi in così poco tempo, grazie ai consigli del team creativo che si è occupato del progetto.

Semina

Pianta i semi giusti. Seminare su Instagram è fondamentalmente quando usi la sezione commenti dei contenuti su grandi account come un forum. I commenti sotto i post popolari delle celebrità o account meme, non si riferiscono necessariamente al contenuto stesso.

Il più delle volte i commenti creano una conversazione guidata dalla comunità praticamente su qualsiasi cosa. Invece di scivolare inutilmente nei DM che probabilmente nessuno vede, la Egg Gang ha realizzato il potenziale dei forum della sezione commenti e si è tuffata a testa in giù, dicendo ai commentatori di andare sull’account di The Egg e di unirsi alla Egg Gang.

Umorismo

Secondo l’intervistato, che si fa chiamare Mother Egg, l’umorismo è davvero la chiave. La vita è stressante e il mondo sembra pesante per la maggior parte del tempo. Quindi, non prenderti troppo sul serio e ricorda che la risata è sempre la migliore medicina.

Valore

La banda delle uova non ha semplicemente scelto un uovo perché pensava fosse divertente, ha scelto un uovo da usare come metafora della fragilità dell’ecosistema di Internet. Assimilando il loro marchio con un significato ben preciso: parlare di salute mentale con un uovo era veramente autentico e sensoriale.

Qualità

La qualità dei contenuti deve venire prima di tutto. Come agenzia, parliamo molto spesso di qualità piuttosto che di quantità, e la popolarità di The Egg dimostra che se sei autentico e impieghi del tempo per creare qualcosa di qualità, ti connetterai con più persone e la tua portata sarà naturalmente più ampia.

Personalità o anonimato

La connessione umana è favorita tra le personalità di spicco già conosciute, eppure, verso la fine di questa conversazione con The Drum, i creatori dell’uovo famoso hanno affermato che l’anonimato era potenzialmente l’arma segreta di The Egg.

Il potere della viralità

Una cosa che è stata menzionata nel podcast sono i famigerati piani di Instagram per rimuovere la visibilità del numero di Mi piace che un post può ottenere. Il potere della viralità è innegabile e l’agenzia The Egg Gang era molto aperta riguardo alla pressione che sentivano mentre i milioni di like e follower crescevano.

C’è merito nel rimuovere i mi piace su un post di Instagram?

Per uno, potrebbe togliere la vergogna associata al non accumulare un certo numero di Mi piace. Tuttavia, senza la visibilità dei Mi piace, The Egg non sarebbe mai dove si trova oggi.

Forse invece di concentrarci sugli stessi like, dovremmo considerare l’importanza di ciò che facciamo con la viralità dei nostri post.

Young Minds, l’ente benefico per la salute mentale che The Egg ha sostenuto pubblicamente nei suoi primi giorni di fama, ha visto un aumento del 147.000% delle visite al suo profilo, proprio da The Egg che le ha evidenziate in una storia di Instagram di 24 ore.

Come gli storici ti diranno, usa il potere con attenzione.

Perché le relazioni contano

Infine, la fiducia e le solide relazioni di lavoro sono davvero la chiave del successo di un progetto digitale. Dopo che The Egg Gang ha battuto il record mondiale, riceveva (letteralmente) migliaia di e-mail al giorno da marchi di tutto il mondo che desideravano collaborare con loro.

Quindi, quando Hulu si avvicinò a loro con un’idea che sembrava giusta, i creativi dell’uovo andarono a Los Angeles e lavorarono duramente per favorire un rapporto di lavoro positivo. I creatori dell’Uovo in realtà hanno finito per rifiutare l’idea originale di Hulu, presentando la propria idea. Dalle parole di Mamma Uovo stessa, era la fiducia che significava che la loro collaborazione poteva funzionare autenticamente per pubblicare un’iconica pubblicità a metà tempo del Super Bowl.

Conclusioni

Insomma, è possibile diventare influencer anche se sei ancora un ovetto. L’importante è che questo abbia le idee chiare su come e cosa dire. E magari dall’uovo uscirà fuori una bella sorpresa (pubblicizzarsi al Super Bowl) come quella trovata da questo team di creatori.

Alla prossima da Pop Up Magazine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *