Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Zion Williamson, la nuova stella del marketing e della NBA

 Il cestista dei New Orleans Pelicans rappresenta il meglio della nuova generazione NBA, a cui molti brand vorrebbero legare il proprio nome. 

zion-williamson

Zion Williamson, la nuova stella del marketing sportivo e della NBA nel post odierno a cura di Pop Up Magazine

Il marketing sportivo griffato NBA  insegna bene come fare soldi!

La nuova stella di questo campionato fruttuoso, il 19enne Zion Williamson, prima ancora di aver iniziato a palleggiare sul parquet della lega professionistica di pallacanestro degli USA e del Canada, è stato riversato di attenzioni da parte degli sponsor.

Infatti tutti ne vogliono un pezzetto e sono già iniziate le file. La Zion Economy è già un fenomeno da studiare e paragonato a quello di LeBron James

Ma perché?

L’atleta di Salisbury (Carolina del Nord) è considerato uno dei giocatori più promettenti e forti di tutto il panorama globale, interpreta il nuovo che spinge oltre i confini del marketing sportivo per diventare uno dei volti globali più riconosciuti, conquistando così il cuore degli appassionati di questo sport.

Da fenomeno YouTube a testimonial per Nba2k ed Air Jordan

Zion Williamson ha già siglato una partnership pluriennale con NBA 2K, unendosi così all’élite della NBA (composta da gente del calibro di LeBron James, Kevin Durant, Anthony Davis, Giannis Antetokounmpo, Stephen Curry, James Harden, Dwyane Wade e Shaquille O’Neal), per promuovere il videogioco di basket più famoso al mondo, che permetterà agli appassionati di giocare nei suoi panni.

I dettagli dell’accordo con Williamson non sono stati resi noti, ma le attivazioni precedenti includono apparizioni al lancio del gioco ed eventi promozionali, attivazioni del mercato locale e partecipazione a segmenti su 2KTV, la trasmissione in-game che appare prima dei giochi e durante l’intervallo.

Ciò che ha convinto il Team di 2K ad ingaggiarlo come testimonial è stato il fatto che Zion fosse già un fenomeno mediatico coi suoi highlights, diventati virali su YouTube prima ancora di giocare in NBA.

Insomma il brand dei videogiochi  l’ha messo sotto contratto senza pensarci due volte. 

Il draft NBA è l’evento annuale della NBA nel quale le trenta squadre possono scegliere nuovi giocatori, provenienti di solito dai college.

Il 20 giugno 2019, i New Orleans Pelicans hanno selezionato Zion Williamson come prima scelta.

Anche Air Jordan ha annunciato che il pluripremiato Draft numero 1 è stato aggiunto alla famiglia di talenti del brand della Nike.

Ma cosa lo potrebbe rendere il prossimo volto del marchio americano?

Un principiante emergente che scuote il mondo NBA è esattamente ciò che è accaduto ad un’altra leggenda del basket, ovvero Michael Jordan, il quale ha recentemente affermato che:

L’incredibile determinazione, il carattere e il gioco di Zion sono stimolanti per tutti gli appassionati.

Indipendentemente da questo “battesimo” Williamson è probabilmente quel cestista della nuova generazione che si è messo in vista sui social per essere il nuovo volto dell’Air Jordan.

Il brand gli fornirà le calzature per renderlo il testimonial della sua innovazione, aggiungendo una buona strategia di marketing e utilizzando il fascino del bambino prodigio.

Zion Williamson, oltre ad avere il suo tornaconto economico, raccoglierà premi e perfezionerà schiacciate mostruose.

Questo nuovo fenomeno del basket si prospetta un marchio multimilionario, che sta già muovendo i suoi primi passi nel mondo dello sport marketing.

Un brand dall’appeal potente prima ancora di mettere piede su un parquet NBA e i Pelicans lo hanno scelto perché vogliono costruirvi un futuro stellare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *