World’s Best Workplaces 2023: le migliori aziende in cui lavorare

0
161
luogo-di-lavoro

World’s Best Workplaces 2023: le 25 migliori aziende in cui lavorare, in base ad una serie di fattori, nel post a cura di Pop Up

Lavorare è un diritto e un dovere. Il lavoro nobilita l’uomo e soprattutto gli consente di vivere una vita dignitosa, potendo far fronte alle spese e godersi serenamente la propria esistenza. Ma non tutti i lavori e soprattutto i luoghi d lavoro sono uguali: ci sono esempi virtuosi, in cui l’equilibro tra dovere e piacere consente di trascorrere una giornata lavorativa di qualità e tornare a casa soddisfatti e meno stressati. Alcuni fattori incidono più di altri sulla qualità del lavoro, aumentando soddisfazione e produttività. Tra i più importanti abbiamo ascolto dei dipendenti, work-life balance ed equità retributiva, che sono al centro del World’s Best Workplaces 2023, che premia le 25 aziende che sono riuscite nell’intento di rendere il lavoro in azienda piacevole e produttivo.

A vincere è stata la catena alberghiera Hilton, seguita da DHL Express e Cisco.

Realizzata da Great Place to Work, azienda che si occupa dello studio del clima aziendale e della qualità del lavoro in azienda, la classifica si basa su una serie di criteri, che sono:

  • le organizzazioni devono operare in cinque o più paesi;
  • Le aziende devono avere un numero di lavoratori pari o superiore a 5.000 unità;
  • infine, queste devono possedere almeno il 40% della forza lavoro o comunque almeno 5mila dipendenti in un paese diverso da quello in cui ha sede l’azienda.

Se si vede l’area geografica, abbiamo che l’Italia è quarta tra i paesi in cui è presente una filiale estera di una multinazionale premiata in classifica, dopo Regno Unito, Francia e Germania, a pari merito con la Svizzera.

Great Place To Work® ha identificato i World’s Best Workplaces™ nel 2023, intervistando ben 6,2 milioni di dipendenti in tutto il mondo sui fattori chiave che creano ottimi luoghi di lavoro e analizzando i programmi aziendali sul posto di lavoro, i quali hanno un impatto su 18 milioni di dipendenti a livello globale.

Le organizzazioni vengono valutate in base ai loro sforzi per creare ottimi luoghi di lavoro e avere un impatto positivo sulle persone e sulle comunità in più paesi del mondo. I brand premiati hanno dimostrato che un ambiente di lavoro positivo migliora anche la produttività.

Tra le aziende premiate si è riscontrato un tasso di soddisfazione dei dipendenti intervistati di oltre il 90%, i quali hanno dichiarato di lavorare in un ambiente di lavoro eccellente. La media di soddisfazione globale del proprio posto di lavoro è del 50%.

Ciò dimostra come ancora tanto occorre fare per migliorare la situazione. Perchè il lavoro non deve essere visto solamente come un dovere e una forzatura, una necessità per sopravvivere e pagare le spese, ma come un luogo in cui crescere e prosperare, vivendo parte della propria giornata in modo sereno e proficuo.

Ecco la classifica delle 25 aziende premiate da World’s Best Workplaces:

  1. Hilton
  2. DHL Express
  3. Cisco
  4. AbbVie
  5. Teleperformance
  6. Deloitte
  7. Salesforce
  8. Stryker
  9. Cadence
  10. Accenture
  11. SC Johnson
  12. Hilti
  13. Admiral Group
  14. ThoughtWorks
  15. SAP
  16. Atlassian
  17. Dow
  18. Bacardi
  19. NVIDIA
  20. Insight Enterprises
  21. ServiceNow
  22. Ernst & Young
  23. Kiabi
  24. Al Dabbagh Group
  25. Coats