Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Volate low cost o light cost? I social bacchettano Alitalia

Dai prodotti ai servizi! L’HorrorADS di oggi si tinge di azzurro, percorrendo il tragitto tra Roma e gli Stati Uniti. Proprio cosi, osservando la bellissima battaglia dei viaggi low cost, scatenatasi sui social nell’ultimo periodo, non potevamo perdere l’occasione di bacchettare l’azione di social media marketing intrapresa da Alitalia.

Quella tra Alitalia e Norwegian Air è una battaglia che è solo all’inizio. Infatti, la comunicazione tra i due brand è iniziata in maniera amichevole con uno scambio di favori. Quando nel 2016 Norwegian Air intraprese un’ottima iniziativa di Newsjaking sfruttando la richiesta di divorzio di Angelina Jolie da Brad Pitt, con il messaggio “Brad è single”. La risposta di Alitalia non si fece attendere, cavalcando l’onda della notizia usci con il post “Ragazzi, tutti a Los Angeles. Le ragazze le porta Norwegian”. Con il tempo, però, la storia è cambiata. La forte espansione di Norwegian Air nel settore attraverso l’offerta di viaggi low cost da Roma verso l’America, ha comportato una perdita di clientela per la compagnia di Alitalia. Notando il successo ottenuto dalla società di Oslo, diverse compagnie tra le quali la stessa Alitalia, si sono lanciate nel mondo del low cost con offerte vantaggiose, che trovano la loro leva di differenziazione nelle opzioni di bordo.

Ebbene, all’ inizio di quest’anno Alitalia con un Tweet molto provocatorio:

C’è chi vola low cost e chi vola light. Scopri il Nord America da 342€ andata/ritorno TANTO incluso. Vi aspettiamo a bordo (anche voi amici di @Fly_Norwegian).

Con un’infografica che confronta le tariffe low cost tra i voli per la tratta Roma – USA lancia la sfida a Norwegian Air. La risposta della compagnia norvegese però non si è fatta attendere su Twitter:

 Ci vediamo in America e grazie per la pubblicità gratuita, ragazzi di @Alitalia! Ecco qui la vostra pubblicità aggiornata con le informazioni complete.

Con la stessa infografica offerta da Alitalia aggiornata con i servizi offerti da Norwegian, fornendo una risposta in grande stile alla compagnia del bel paese!

Ci sono molti modi per interpretare l’azione di marketing di Alitalia. Infatti si possono evidenziare Pro e Contro. L’Obiettivo di Alitalia era quello di far notare come la compagnia possa essere un’alternativa molto valida a quella di Norwegian, definendo la sua offerta non come low, ma bensì come light cost. In questo modo Alitalia è stata molto furba, perché non essendo una vera e propria fornitrice di viaggi low cost, è riuscita a mantenere il suo posizionamento sul mercato, con un’offerta che non dispiace al pubblico. Però non possiamo esimerci da sottolineare l’ingenuità del social media manager che ha offerto un assist perfetto per Norwegian per farsi pubblicità.

Volendo premiare il coraggio della compagnia italiana, effettuare una pubblicità comparativa di due aziende con un diverso posizionamento di mercato non è una cosa corretta da fare, soprattutto se, come Norwegian, fa del low cost il proprio core business.

Precisando che la nostra posizione è solo quella di opinionisti e non di valutatori, forniamo un gran in bocca in lupo ad Alitalia, con la raccomandazione di scegliere con cura chi gli gestisce l’immagine del brand.

Dalle Horror Ads è tutto, passo e chiudo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *