Trend Influencer Marketing: occhio a questi 5

0
435
influencer marketing black friday

Trend Influencer Marketing: occhio a queste cinque tendenze per il 2022

L’Influencer Marketing anche nel 2022 sarà al centro delle strategie digitali delle aziende. Il mondo degli influencer ogni giorno si arricchisce infatti di nuovi personaggi, pronti ad essere ingaggiati dai brand per le loro campagne sui social media.

Social Media Today ha pubblicato un’interessante infografica a cura di Social Publi, nella quale si analizzano i principali trend in atto in questa nicchia. Ciò che emerge riguarda alcune tendenze delle quali siamo già a conoscenza, ma che in quest’anno nuovo saranno ancora di più al centro dell’attenzione mediatica.

Vediamo quali sono i cinque principali trend in atto dell’Influencer Marketing nelle righe a seguire: buona lettura a tutti dallo staff di Pop Up!

Influencer Marketing 2022: spazio a micro-influencer e “snackable video”

Ciò che emerge dall’infografica è uno spaccato dei principali trend in atto nell’ambito dell’Influencer Marketing, tra i quali emerge il ruolo predominante di TikTok. Questo social medium ormai è al centro delle strategie dell’aziende e lo sarà anche in questo 2022, nel quale spazio sarà assegnato a micro e nano influencer. Emerge poi ancora maggiore l’importanza dei video di breve durata.

Ma vediamo qui di seguito le principali tendenze di quest’anno sul fronte Influencer Marketing:

  • TikTok continua la sua cavalcata, con gli influencer sempre più collegati al social medium cinese. Infatti il tempo speso in piattaforma cresce sempre di più e con esso il numero di contenuti postati, probabilmente per via del maggiore engagement organico generato in piattaforma;
  • Micro e Nano Influencer continuano ad essere scelti dai brand per le loro campagne, e ciò sarà vero ancora di più in questo 2022, grazie al loro tasso di engagement generato sui diversi canali social e la loro capacità di coprire determinate nicchie di mercato;
  • Cresce il consumo di “snackable video”, cioè di video brevi che variano dai 12 secondi di durata media per i Millennials agli 8 secondi solamente per la Generazione Z. Quindi il contenuto che va per la maggiore sono i video, ma attenzione alla durata degli stessi che deve essere concentrata in pochi secondi per non disperdere la già scarsa attenzione del pubblico;
  • Crescerà il social commerce, ossia gli acquisti generati mediante i social media, che negli Stati Uniti conta di arrivare a 100 milioni entro il 2023;
  • Modi sempre nuovi di fare soldi per gli influencer in piattaforma. Sono sempre di più e variegate le metodologie utilizzate per finanziare le attività degli influencer. Non più solamente i post dove si pubblicizza un prodotto sul canale social, ma vere e proprie strategie diversificate per sviluppare entrate a favore del personaggio sui vari canali ufficiali. Anche i social sono poi a lavoro (vedi Twitter, Twitch, TikTok e Instagram) per trovare modi nuovi per ricompensare gli sforzi degli influencer per generare contenuti ingaggianti;

Conclusioni

Lo sviluppo di strategie di Influencer Marketing è diventato cruciale per le aziende che vogliono farsi conoscere sul mercato e incrementare il proprio fatturato. Per il singolo influencer è diventato invece un lavoro sempre più ingaggiante e strategicamente impegnativo. Il personaggio diviene un vero e proprio brand, che deve a sua volta sviluppare le giuste strategie di marketing per farsi conoscere, costruire la sua identità, la sua nicchia di seguaci, utilizzare i giusti canali social e i contenuti ingaggianti per i suoi follower, per essere poi scelto e premiato con le giuste ricompense.

Staremo a vedere come si svilupperà lato social media quest’anno appena iniziato e se sarà capace di mantenere le attese appena esposte. E noi di Pop Up saremo qui a ragguagliarvi della situazione.