Spot Guinness per il Superbowl 2021

0
506
spot superbowl 2021

Superbowl 2021: la parata degli spot con in testa Guinness

Domenica 7 febbraio, i Kansas City Chiefs e i Tampa Bay Buccaneers si sfideranno nella finale della NFL, il massimo campionato statunitense di football americano, chiamata Superbowl. Questo dal 1967 è l’evento televisivo più seguito dell’anno negli Stati Uniti, un momento che tiene incollati davanti alla TV, in giro per il globo, mediamente 100 milioni di telespettatori, registrando uno share pari al 70%.

Negli anni il Superbowl è diventato un appuntamento fondamentale, una vetrina ghiotta per spot commerciali ed esibizioni musicali, per un pubblico esigente e di tutte le età. Infatti molti top brand hanno realizzato degli spot studiati ad hoc per il Superbowl e investito in media 5,2 milioni di dollari per uno break pubblicitario di 30 secondi, a seconda della fascia oraria in cui lo spot è mandato in onda.

Ecco una serie di spot che andranno in onda domenica, mediante una raccolta di preview:

Non c’è più Budweiser, ma non mancherà lo spot Guinness

Quest’anno la finale sarà leggermente diversa ma non di certo meno vibrante. Tutt’altro, perchè la gara promette di registrare un record di ascolti durante le quasi quattro ore di sport e spettacolo, visto che nel football americano il gioco si ferma più spesso rispetto a quanto accade, ad esempio, in una partita di calcio.

Durante la finalissima, che disputerà al Raymond James Stadium di Tampa in Florida (USA) e con solo a 22.000 spettatori sugli spalti per via dei protocolli sanitari, ci sarà un grande assente storico. Infatti, per la prima volta in 37 anni, Budweiser, marchio storico legato al Super Bowl, non sarà presente con il suo iconico spot (anche se promuoverà altri brand della compagnia come la sua Bud Light).

Un’occasione vincente per la famosa birra irlandese, nonché rivale commerciale della Budweiser, ovvero la Guinness, che ha invece lanciato lo spot “What Does It Mean To Be the GOAT?” (“Cosa significa essere la capra?”) con Joe Montana, considerato uno dei migliori quarterback nella storia della NFL.

Guinness vuole ricordarci cosa significa essere grandiosi, e Joe Montana brinda alla grandezza di tutti i giorni dentro di noi, con uno spot destinato a raggiungere livelli esorbitanti in occasione della manifestazione sportiva della palla ovale americana.

“Essere grandi è qualcosa di più della gloria o dei numeri”, ha detto Montana. “Si tratta davvero di essere resilienti e tornare indietro, anche dall’anno più difficile di sempre. Si tratta di festeggiarsi a vicenda e rendere migliori tutti quelli intorno a te. Ma soprattutto, la vera grandezza consiste nel mantenere fede al concetto che il meglio deve sempre ancora venire – anche se non importa cosa.”

logo guinness

Le riprese dello spot Guinness

Nel corso di tre giorni, Quaker City Mercantile ha lavorato con Guinness per produrre lo spot attraverso due riprese sicure: una con Montana in uno stadio e l’altra con lo staff dell’Open Gate Brewery a Baltimora, la sede americana di Guinness, dove hanno anche cucinato e donato il pane alle comunità locali dall’inizio della pandemia.

“Questo è un momento per cercare ottimismo, come hanno sempre fatto gli irlandesi”, ha affermato Jay Sethi, CMO di Diageo Beer Co. “Pensiamo di aver trovato qualcosa di edificante da dire al momento giusto, in un modo che catturi la magia e la buona volontà della Guinness. Soprattutto adesso vogliamo ricordare alle persone che se ci guardiamo l’un l’altro e continuiamo ad andare avanti, torneremo tutti migliori di prima. Avere il “Comeback Kid”, il nostro amico Joe Montana, a consegnare questo messaggio, è stato assolutamente perfetto.”

Conclusioni

Negli ultimi mesi lo storico marchio di Dublino della “pinta nera” ha virato verso il football americano come prodotto di punta, e questa pubblicità segnerà un solco profondo per la riconoscibile Stout, nel mercato americano.

Noi di Pop Up Mag auguriamo a tutti gli appassionati di NFL un buon Superbowl, e che vinca il migliore!