Sessismo nel calcio: l’esperimento “The social swap” di Heineken

0
363
heineken the social swap
Fonte: Heineken.com

Sessismo nel calcio: l’esperimento di Heineken con il suo “The social swap”, che vede protagonisti Gary Neville e Jill Scott

Il calcio è uno degli sport più seguiti al mondo e negli ultimi anni ha visto l’ascesa della sua versione al femminile, che anche in Italia inizia ad essere molto seguita, allineandosi ai trend emersi da altri paesi, soprattutto di Nord Europa e America. Ma questo mondo continua ad essere additato come uno dei più sessisti, nonostante numerose campagne di sensibilizzazione in favore di totale uguaglianza e trattamento.

Per mettere alla prova, almeno sui social, i fan di questo sport, il brand Heineken,  con Le Pub ed Edelman, ha sviluppato un interessante esperimento, di cui ci da notizia Brand-News, dal titolo “The social swap”, che ha visto come protagonisti due icone del calcio maschile e femminile: Gary Neville, ex difensore del Manchester UTD e Jill Scott, ex calciatrice della Nazionale Inglese.

I due, nell’ambito di questo esperimento, si sono scambiati i propri account social per 5 giorni, per testare il comportamento dei propri fan. Le reazioni sono state di profondo imbarazzo per Gary e sarcasmo per Jill, visti i vari commenti rilasciati, alcuni dei quali particolarmente sessisti.

Jill Scott ha così commentato l’iniziativa e i risultati:

“Gli atteggiamenti sono sicuramente cambiati, ma non c’è dubbio che le fan, le opinioniste e le giocatrici di calcio femminile ricevano ancora molte più reazioni negative online rispetto agli uomini. Ti fai la pelle più dura, ma non dovremmo dover farlo”.

Gary Neville ha aggiunto:

“Mettendomi nei panni di Jill e vedendo la reazione, ho visto in prima persona il lato più brutto di questo sport che amo e voglio che sia chiaro che il calcio è per tutti. In campo e online, dobbiamo trattarci con rispetto, indipendentemente dal nostro genere, razza, orientamento sessuale o colore della maglia che indossiamo”.

Diciamo che ancora oggi, nonostante i tentativi e le numerose campagne di sensibilizzazione sull’argomento, nel calcio (almeno sui social media) esiste ancora il problema del sessismo e di alcune forme di intolleranza, che sfociano in commenti e post a dir poco imbarazzanti, a cui tutti noi dovremmo dire BASTA.

Vi lasciamo al video dell’esperimento di Heineken. Alla prossima con gli approfondimenti a cura di Pop Up!