San Valentino 2022: la rivincita dell’uomo romantico nell’indagine di mercato di Subito

0
289
amore foto

San Valentino 2022: la rivincita dell’uomo romantico nell’indagine di mercato di Subito.it dedicato al giorno degli innamorati

Ci risiamo: il giorno di San Valentino sta arrivando con la vagonata di romanticismo ad esso collegato. Ma in questo post vogliamo sfatare un tabù che va avanti forse da troppi anni: il romanticismo non è più affare femminile ma si è spostato verso l’universo maschile. Infatti, da un’indagine di Subito.it (il sito dedicato alla compra-vendita di oggetti in modo sostenibile) e chiamata #SanValentinoSubito, emerge che in questo giorno il romanticismo è appannaggio degli uomini piuttosto che del gentil sesso. Se guardiamo i dati dell’indagine, emerge che a questa hanno partecipato il 64,5% degli uomini contro solo il 34,6% delle donne, molto più restie a parlare d’amore, mentre i maschietti hanno parlato dei loro sentimenti senza tabù, dimostrandosi inguaribili romantici.

Romanticismo che emerge da tutte le risposte del questionario, ma soprattutto dai racconti di regali memorabili fatti o ricevuti: “la nascita di mio figlio, il regalo più importante”; “la cena in cui ci siamo scambiati gli anelli di fidanzamento” e ancora “nessun regalo, solamente far felice la persona che ami” oppure “essere ancora qui a festeggiarlo insieme dopo 30 anni”.

Insomma chi si aspettava una maggiore partecipazione femminile, è rimasto deluso.

Cosa regalare a San Valentino e il trend del decluttering emotivo

San Valentino, nonostante da molti sia snobbato, è ancora la festa degli innamorati e dei gesti romantici, come da tradizione. E con esso il gesto di regalare qualcosa di dolce al proprio lui/lei.

Ma cosa regalare?

Dal report di Subito emerge l’attitudine di regalare al proprio partner un’esperienza memorabile più che il mero regalo fisico. Infatti, ben il 76,5% degli intervistati dichiara che per San Valentino organizzerà un weekend, una cena romantica oppure un viaggio che possa creare ricordi memorabili. Solo il restante 23,5% decide per il regalo fisico, poiché quello rimane, mentre l’esperienza passa. A molti inoltre piace l’idea del bigliettino d’amore, con il quale esprimere a parole ciò che si prova per l’innamorata/o, con il 21,5% degli intervistati che lo abbinerà al proprio regalo.

E se ci si lascia? Che si fa con i regali ricevuti?

La ricerca di mercato di Subito rivela un nuovo trend: stiamo parlando del decluttering emotivo.

Ma di cosa si tratta?

Trattasi della pratica di fare pulizia nella mente e nel cuore, disfandosi letteralmente degli oggetti che ci fanno vivere ancora nel passato, portando benefici in termini di consapevolezza, leggerezza e proiezione verso il futuro. Quindi i regali e gli oggetti che ci ricordano la persona che abbiamo tanto amato ma che non fa più parte della nostra vita vengono regalati ad altri oppure addirittura rivenduti, così da ottenere un gruzzoletto da reinvestire in qualcosa di nuovo per sé. E su Subito si fa presto a rivendere ciò che ci fa soffrire, e magari sostituirlo con qualcosa di più interessante e stimolante per noi.