Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Pinterest: cos’è e le ultime novità sul fronte shopping!

pinterest cos'è

Pinterest: cos’è e le ultime novità da non perdere su Pop Up!

Pinterest è uno dei social medium più utilizzati al mondo: nato nel 2010, questo canale social conta oggi circa 200 milioni di utenti attivi al mese e 100 miliardi di Pin giornalieri. Non male per questa piattaforma, per la quale si era addirittura parlato di un ingresso in Borsa nel 2019 (voci poi smentite ufficialmente da un portavoce del brand).

In questo nuovo post di Pop Up Magazine spiegheremo cos’è Pinterest e come usarlo nelle sue funzioni base, oltre che a fornirvi le ultime novità annunciate dallo stesso brand e utili ad aumentare le vendite sul vostro negozio online.

Pinterest: cos’è?

Pinterest, per chi non lo sapesse, è un social network dedicato quasi esclusivamente a contenuti visuali, come foto e video, che possono essere pinnati e quindi memorizzati dal nostro account. Principalmente Pinterest è utilizzato per avere delle idee su determinati argomenti.

Le categorie più popolari di Pinterest sono:

  • Cibo e bevande;
  • Fai da te e artigianato;
  • Abbigliamento e moda;
  • Design;
  • Decorazioni per la casa;
  • Viaggi;

Le bacheche sono anche utilizzate dagli educatori per programmare lezioni o stimolare la creatività dei propri studenti.

Le funzionalità principali del social fanno in modo che Pinterest sia molto utile per coloro che vogliono promuovere il proprio e-commerce. Ed ecco che il brand ha introdotto una serie di pulsanti utili a supportare la vostra opera di promozione del vostro negozio online.

Pinterest, come funziona?

Ma come funziona Pinterest?

Pinterest è molto semplice da utilizzare. E’ possibile iscriversi sul social medium con la propria mail e inserendo i propri dati personali, ma è possibile iscriversi direttamente attraverso Facebook o Twitter.

Le principali attività da svolgere su Pinterest sono:

  • Seguire le bacheche più interessanti per noi;
  • Creare la propria bacheca personale, potendo organizzare in un unico luogo le nostre immagini preferite;
  • Creare una propria bacheca personale segreta;
  • Invitare altri ad aggiungere Pin alla nostra bacheca (ma è necessario che ti seguano o inserire i loro indirizzi email per autorizzarli);
  • Pinnare le proprie foto preferite da utenti che seguiamo, inserendole in una delle bacheche che avremo creato per l’occasione;

pinterest

Pinterest: come usarlo per il tuo e-commerce

La piattaforma, sin dalla sua nascita nel 2010, ha gradualmente implementato sempre più strumenti che si allineano ulteriormente con la sua mission primaria, che è quella di diventare un prodotto utile per promozionare un e-commerce, così come espresso in più occasioni dal suo CEO, Ben Silbermann.

Ed ecco che questa settimana Pinterest ha annunciato l’introduzione di altri strumenti su questo fronte, insieme a una dichiarazione chiara a riguardo:

Quando vedi qualcosa su Pinterest che ti piacerebbe possedere, dovresti essere in grado di comprarlo. Questa è la nostra visione per lo shopping con Pinterest.

Approfittando di questo, Pinterest sta lanciando tre nuovi aggiornamenti, allineati con lo shopping on-platform: vediamoli insieme!

1 Pin sui prodotti

Il primo è un aggiornamento riguarda i Pin sul prodotto.

Come spiegato da Pinterest:

“Oggi realizziamo centinaia di milioni di Pin acquistabili con prezzi aggiornati e informazioni sulle scorte, con collegamenti che vanno direttamente alla pagina di pagamento sul sito del rivenditore, dove è possibile acquistare in pochi clic.”

La nuova variante rispetto alla precedente sarà più dinamica, comprese le informazioni utili sulle scorte aggiornate e i prezzi, che renderanno più facile per gli utenti di Pinterest ottenere informazioni accurate per aiutarli nel loro percorso di shopping.

L’uso dei Pin sul prodotto è gratuito e i rivenditori saranno in grado di attivare la nuova opzione per le loro offerte aggiungendo dei tag sulle pagine dei prodotti del loro sito o fornendo a Pinterest il loro feed di prodotto.

pinterest ecommerce

2 Nuova sezione dedicata ai consigli

Oltre a questo, Pinterest aggiunge anche una nuova sezione di consigli per lo shopping nella sezione Style e Home Pins, consentendo agli utenti di sfogliare oggetti simili di più brand.

Così è stata spiegata da Pinterest:

“Puoi sfogliare più articoli disponibili ispirati al Pin originale nella sezione dei consigli per gli acquisti e facendo clic su”Altro” ti condurrà a un feed acquistabile pieno di stili simili, tutti disponibili.”

L’elemento “in stock” è l’aggiunta chiave, con Pinterest che cerca di mantenere una connessione con i database dei rivenditori, utile per garantire che gli acquirenti possano ottenere i prodotti visualizzati, ai prezzi elencati e in tempo reale.

pinterest

3 Diretti allo shopping!

Terza e ultima novità Pinterest è l’aggiunta di una nuova scorciatoia per lo shopping, che consentirà agli utenti di effettuare acquisti direttamente dal feed.

Il brand così spiega questa nuova funzionalità:

“Basta tenere premuto su qualsiasi Home o Style Pin e fare clic sul tag dello shopping per immergersi immediatamente in un feed dedicato all’acquisto, con prodotti disponibili e relativi a quel Pin, di una grande varietà di marchi.”

La scorciatoia del feed dello shopping verrà lanciata su iOS negli Stati Uniti questa settimana, con Android presto in arrivo.

La connessione avanzata tra Pinterest e i database dei provider, contribuirà a migliorare l’esperienza di acquisto dei Pin, garantendo maggiore trasparenza e il salvataggio di click-through non necessari verso siti che non dispongono effettivamente dell’articolo in stock o che hanno cambiato nel frattempo il prezzo.

E il collegamento dati in tempo reale si sta già rivelando vantaggioso secondo lo stesso Pinterest:

“Nell’ultimo trimestre da quando abbiamo iniziato a testare queste funzionalità di acquisto, i clic sui prodotti nei siti di vendita al dettaglio sono aumentati del 40%.”

Insomma Pinterest oltre che essere un interessante social network, vuole pensare fuori dagli schemi e vuole avvicinarsi effettivamente agli e-commerce, facilitando da parte dell’utente, l’acquisto dei suoi prodotti preferiti.

Che sia questa la chiave per il successo di un social medium, altrimenti schiacciato dalla prepotenza, nei numeri, di Facebook e Instagram?

Fonte: Social Media Today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *