Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Migliori giovani imprenditori under 30 nel settore Sociale

I più interessanti secondo Forbes nel settore Sociale

Giovani imprenditori: la classifica di Forbes sui migliori in Europa nel settore Sociale

Vi abbiamo parlato solo qualche giorno fa dei migliori giovani imprenditori, considerati gli under 30 europei più interessanti secondo Forbes e sulla base di questa fantastica classifica vogliamo approfondire due delle categorie per noi più significative, che sono quelle dei migliori imprenditori del Sociale.  Andiamo a scoprirli insieme!

I migliori giovani imprenditori che utilizzano l’intelligenza negli affari per salvare il mondo

Robert Heinecke e Sascha Kuntze, 27 anni, Germania

Fondatori Breeze Technologies

Si stima che l’inquinamento atmosferico costi all’Europa all’incirca 1,6 miliardi di dollari l’anno ed è la prima causa di malattie e morte. Per affrontare il problema, Robert Heinecke e Sascha Kuntze hanno pensato e realizzato Breeze Technologies, un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria a basso costo che consente interventi rapidi suggeriti dall’analisi continua dei dati. Lo scorso dicembre, Breeze è stata selezionata come una delle startup più promettenti dell’UE e non poteva non rientrare nella nostra classifica.

giovani imprenditori

Antonia Albert, 28 anni, Nikolaus Albert, 29 anni, Germania

Fondatori  Careship

Questa coppia di fratelli ha creato il principale sistema tedesco per la cura degli anziani a domicilio. Con $ 4,7 milioni di finanziamento provenienti da partner come Spark Capital e Atlantic Labs, hanno aiutato oltre 1.400 famiglie a trovare i migliori assistenti per i proprio parenti.

giovani imprenditori

Pascal Christiaens, 29 anni, Germania

Fondatore Volunteer World

Christiaens ha fondato la più grande piattaforma di confronto per i volontari di tutto il mondo, permettendo loro di collegarsi con le ONG e altre agenzie internazionali. La piattaforma rende accessibile il servizio internazionale ovunque, dal Perù al Sud Africa.

giovani imprenditori

Becca Dean, 28 anni, Regno Unito

Fondatrice The Girls’ Network

Avendo assistito in prima persona all’impatto che una mancanza di modelli femminili può avere sulle giovani ragazze, Becca ha deciso di creare una rete di tutoraggio femminile che è cresciuta fino a raggiungere 1.300 ragazze che sono state abbinate a tutor individuali di donne. I brand che collaborano con la sua realtà includono Barclays, PwC e BNY Mellon.

giovani imprenditori

Maroof Ahmed, 24 anni, Sarim Siddiqui, 24 anni, Yusuf Sherwani, 25 anni, Regno Unito

Fondatori Quit Genius

Questi tre ragazzi, incontratisi ai tempi del liceo, hanno sviluppato Quit Genius, la prima app al mondo che offre una terapia cognitivo-comportamentale personalizzata e gamificata ai fumatori che cercano di smettere. L’app è solo l’inizio per il gruppo che intende costruire piattaforme di terapia virtuale più personalizzate a seconda della patologia.

giovani imprenditori

Flore De Taisne, 28 anni, Edmund Le Brun, 27 anni, Regno Unito

Fondatori  ISHKAR

De Taisne e Le Brun si sono incontrati e hanno co-fondato ISHKAR, un mercato online per gli artisti che lavorano e vivono in Afghanistan. La piattaforma aiuta gioiellieri, tessitori e artisti di ogni tipo, che si trovano in paesi devastati dalla guerra a collegarsi al mercato internazionale sia online che tramite un negozio fisico situato a Londra.

giovani imprenditori

James Grant, 26 anni, Bertie Hubbard, 27 anni, Regno Unito

Fondatori MyTutor

MyTutor, startup londinese con sede ad Edtech, ha recentemente chiuso un accordo da 4 milioni di dollari con Mobeus Equity Partners, per espandere le proprie operazioni di tutoring on-line one-on-one. La piattaforma personalizzata consente agli utenti di intervistare e scegliere i potenziali tutor gratuitamente.

giovani imprenditori

Jacintha Baas, 25 anni, Wolf Bierens, 28 anni, Sol Van Kempen, 27 anni, Gert Van Vugt, 29 anni, Paesi Bassi

Fondatori Sustainer Homes

Il settore edilizio rappresenta un terzo delle emissioni globali di CO2. Questi ragazzi che sono meritatamente tra i migliori giovani imprenditori secondo Forbes poiché hanno sviluppato un sistema modulare che progetta e costruisce abitazioni radicalmente sostenibili, il tutto riducendo il 90% delle emissioni di CO2. Oltre a costruire già centinaia di case da sogno, hanno in cantiere tre quartieri interamente sostenibili la cui costruzione è pianificata per l’inizio di quest’anno.

giovani imprenditori

Michael Brennan, 27 anni, Kieran Innes, 26 anni, Regno Unitio

Fondatori Tootoot

Tra i migliori giovani imprenditori under 30 non potevano non esserci loro. Gli smartphone sono sempre di più l’origine del bullismo a scuola. Tootoot sta provando a capovolgere la tendenza con un’app che consente agli studenti di segnalare il bullismo in modo del tutto anonimo. La piattaforma completa fornisce anche una struttura per i funzionari amministrativi per gestire formalmente ogni situazione e monitorare i casi di bullismo dall’inizio alla fine. All’inizio dell’anno la società intende lanciare una versione aggiornata adattata alle molestie sul posto di lavoro.

giovani imprenditori

Andrew Mitson, 23 anni, Guy Riese, 23 anni, Regno Unito

Fondatori Up Learn

Up Learn utilizza l’intelligenza artificiale basata sulle neuroscienze per determinare i punti di forza e di debolezza degli studenti per costruire esperienze di apprendimento personalizzate. Oltre a garantire il massimo dei voti che in Inghilterra significa ricevere una A*/A, l’azienda collabora con enti di beneficenza per fornire corsi gratuiti ai bambini bisognosi di aiuto.

giovani imprenditori

Conclusioni

Che dire, siamo di fronte ai migliori e più geniali giovani imprenditori in circolazione, ragazzi normali con l’inclinazione ad essere straordinari. Niente di più bello di questo. Che possano essere veramente un esempio per tutti noi, nello svolgimento delle nostre attività. Perchè credo che per salvare il mondo occorrano menti brillanti, capacità organizzative ed un pizzico di genialità!

A voi quale startup piace di più tra quelle menzionate? Rispondeteci nei commenti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *