Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Migliori food blog dal mondo

migliori food blog

Migliori food blog al mondo: la classifica di Pop Up Magazine!

Come promesso, dopo i migliori blog di cucina made in Italy e dopo aver stilato una classifica sui migliori food blogger italiani in circolazione, ora è la volta dei migliori food blog all over the world, perché vogliamo essere sicuri che voi abbiate un vademecum per i vostri momenti di estro culinario.

Anche questa volta siamo partiti da chi il settore ha avuto modo di studiarlo per bene, in modo da potervi dare dei consigli davvero succulenti. Let’s go!

My name is Yeh

Partiamo della dolce Molly, di origini newyorkesi ma trasferitasi in Nord Dakota per inseguire l’amore, che si presenta a tutti noi con il suo My name is yeh. Il blog è un insieme di ricette nate dalle sue radici ebraiche e asiatiche, dai suoi numerosi viaggi in giro per il mondo e dal suo passato da musicista. Molly si è guadagnata la medaglia d’oro come blog dell’anno superando tutti i migliori food blogger del mondo e divenendo la regina indiscussa secondo il Saveur Blog Awards 2015.

APT 2B Baking Co.

Segue subito dopo, ma questa volta nella categoria dessert, il blog Apt 2B Baking Co creato da Yossy Arefi che non è solo pasticcera ma anche fotografa e, ovviamente, food stylist. Originaria di Seattle, si è spostata a NYC nel 2007 dove lavorò in ristoranti fino a fondare il suo blog nel 2010, combinando così le sue due passioni: le torte e le foto!

The Beeroness – Pints and Panels

Un nome che è tutto un programma e che in effetti rispecchia appieno la mission di Beeroness, il  blog di Jackie Dodd, che si merita una nomina per le sue ricette tutte rigorosamente a base di birra!

migliori food blog

Sempre nella categoria birre è degno di nota anche il blog Pints and Panels, dove la particolare scelta creativa è quella di unire il mondo della birra a quella dei fumetti di Em, il fondatore del blog, che porta con se il motto:

“La birra è come la musica: infinita”!

migliori food blog

Two for the bar

Cambiamo categoria, passando a quella dei best spirits or cocktail coverage, dove a svettare tra i primi posti troviamo Two for the Bar, il blog di Talia Kleinplatz, che ama definirsi come:

“La donna che attacca bottone con un perfetto sconosciuto seduto accanto a lei al bancone di un bar”.

Nel suo blog lei inoltre definisce la mission del suo progetto editoriale:

C’è qualcosa in un cocktail servito al momento giusto con le persone giuste che apre uno spazio e ci invita a condividere parti più profonde e più oneste di noi stessi. Ci vuole un evento quotidiano come bere e lo infonde con possibilità di connessione e conversazione e se siamo veramente fortunati, anche un’amicizia duratura. Questi scambi casuali con un cocktail mi hanno ispirato a essere un po ‘più coraggiosa e hanno riaffermato il senso di meraviglia e possibilità negli incontri casuali nella vita quotidiana.

Quindi si presenta il cocktail come la via attraverso la quale si scambiano grandi storie, le migliori battute vengono raccontate e i ricordi più belli vengono rivissuti. È il mezzo per un fine più ampio. Bhè che dire: cheers!

The funnelogy channel

Facciamo ancora un passo avanti nel racconto dei migliori food blog al mondo e soffermiamoci su una delle categorie che nasce da un binomio ormai consolidatissimo, ovvero il viaggio e la buona cucina. E’ la volta del Best culinary travel blog The Funnelogy Channel, creato da Nicolas e Gabriella, una coppia insolita che ha scelto la missione di conoscere il mondo attraverso il cibo, qualsiasi esso sia.

Two Red Bowls

La vincitrice nella categoria Most Delicious-Readers’Choice è Cynthia che con il suo blog Two Red Bowls, ha trovato un modo tutto nuovo e davvero bellissimo di raccontare la sua luna di miele e le sue avventure da novella sposa attraverso la cucina.

migliori food blog

Vanelja

Per la categoria blog più elegante e meglio disegnato, la vincitrice è di Helsinki e si tratta di Virpi Mikkonen, autrice di libri di cucina, fotografa e food stylist con il suo Vanelja (Editors’ Choice), che regala immagini da sogno con l’unione di cibo, fiori e prodotti di bellezza. Vanelja offre una nuova ispirazione per il cibo sano e le prelibatezze salutari. È una lettera d’amore per il fascino della vita, cibo naturale e sapori freschi. Le ricette si concentrano su ingredienti puri e di alta qualità, favorendo piatti senza glutine e senza latticini e offrendo sostituti dello zucchero bianco. Qui si parla di prelibatezze deliziose. Oltre al sito web, Vanelja offre servizi di ristorazione ai clienti concentrandosi sulla produzione di contenuti, ricette, foto e video.

Simply Grove

E anche se non ve lo sareste mai aspettati abbiamo anche la categoria Home, Style & Design, dando la medaglia d’oro a Simply Grove, il blog dell’interior stylist, Kirsten Grove. D’altro canto a fare di un buon cibo un’opera d’arte concorre anche l’ambiente nel quale viene servito.

Faring well

Non poteva mancare la vincitrice del Best new voice, Jessie, con il suo blog Faring Well: una blogger che racconta le sue ricette, fatte con cibi integrali a base vegetale, ingredienti biologici e non OGM.

La sua mission è quella di ispirare le persone a trascorrere il tempo in cucina, riconnettersi con il cibo che preparano e condividere i ricordi con gli altri.

Renée Kemps

Tra i migliori food blog secondo Pop Up c’è anche il blog di Renée Kemps grazie alle sue magnifiche foto. Il blog che lascia spazio prima di tutto alle immagini e alla loro capacità di far rivivere un piatto.

 

The woks of life

Passiamo al premio come Best Special Interest che va a The woks of life, blog completamente dedicato alla cucina orientale, con la particolarità di essere portato avanti da un’intera famiglia: mamma, papà e due figlie, amanti del cibo orientale.

Food curated

Nell’era del video non poteva mancare la categoria che premia i migliori food blog con i loro video. La medaglia d’oro va Food Curated, il blog di Liza Mosquito de Guia.

Con questa lunghissima carrellata dei food blog all over the world, vi salutiamo e vi raccomandiamo di dedicare tempo alla cucina perché, come dice Heinz Beck:

Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *