Link Building: il 96% dei siti in top 10 in serp su Google hanno più 1.000 link da domini unici

0
108
link-building-san-valentino

Link Building: il 96% dei siti in top 10 in serp su Google per keyword ad intento commerciale, hanno più 1.000 link da domini unici. Ne parliamo oggi su Pop Up

Si dice che la SEO sia morta e con essa anche la pratica della link building. Ma, a quanto pare, le cose non stanno proprio così. Infatti, da una recente ricerca a cura di Internet Marketing Ninjas e riportata su Search Engine Land, emerge come quasi la totalità dei siti in top 10 in serp su Google per keyword ad intento commerciale, abbiano un profilo backlink da almeno 1.000 collegamenti da domini diversi, mentre chi è riuscito nell’impresa di posizionarsi in top 10 con meno di 100 backlink da domini diversi rappresenta solo lo 0,3% dei casi.

Non è chiaro ancora se tutti questi backlink siano frutto del posizionamento del sito, che attira ovviamente i link in entrata o se al contrario sono i backlink in entrata che fanno il posizionamento del sito. Forse, un pò l’uno e un pò l’altro. Sta di fatto che, secondo la stessa ricerca, Amazon è posizionata nella top 10 per 164 delle 200 parole chiave, mentre il marchio più vicino successivo è Walmart con 57.

La ricerca è stata condotta su dati provenienti dai primi 10 risultati di ricerca di Google, comprendente 1.113 siti web unici, per 200 keyword a intento commerciale, scelte a caso.

Il sito “più debole” di quelli analizzati aveva solo 54 domini di riferimento e si è posizionato in posizione 6. Ovviamente il numero di backlink di per sé non conta se non supportato da una certa autorevolezza del sito linkante.

La link building, in definitiva, aiuta e non poco il posizionamento di un sito, soprattutto in caso di keyword concorrenziali e a intento commerciale. Difficile, però, scalzare i grandi marchi (vedi Amazon e Walmart). Questo ci fa capire che oltre ad una campagna legata all’acquisizione dei backlink da siti autorevoli, occorre anche curare altri aspetti connessi al posizionamento sui motori di ricerca, tra cui anche lo stesso brand, che diventa un fattore di posizionamento di un sito.