Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Social Media Marketing: cosa puoi apprendere dal lavoro di influencer

lavoro di influencer

Social Media Marketing: cosa puoi apprendere dal lavoro di influencer

Il lavoro di influencer oggi può rivelarsi un’attività vincente per ottenere delle interessanti entrate economiche. Ma ovviamente essere un influencer consta di tutta una serie di strategie di Social Media Marketing da applicare per avere successo nella propria attività. Queste possono essere replicate anche dalle imprese, che possono prendere spunto dall’attività degli influencer per costruire la propria presenza sui social media. In questo post vi presenteremo dei punti cardine su cui si può intervenire per emulare l’attività degli influencer, prendendo spunto dal post di Social Media Today sull’argomento.

Andiamo subito a scoprire i consigli più utili per la vostra attività!

Cura l’estetica delle tue pagine e dei tuoi contenuti

In uno spazio così saturo, gli influencer sanno che l’estetica delle pagine e dei contenuti diventa un fattore vincente per la loro riconoscibilità. Su Instagram gli influencer modificheranno scrupolosamente le loro foto per assicurarti che siano straordinarie, che si tratti del tema della pagina o dei contenuti, che devono integrarsi con la loro immagine generale.

Studia il comportamento dei tuoi follower

Anni di lettura e risposta ai commenti oltre che il tracciamento dei picchi nel coinvolgimento, informeranno gli influencer sui tipi di persone che li seguono e sulla vita che vivono. Questo porta ad una programmazione pianificata in modo più strategico, per garantire che i contenuti vengano pubblicati nei momenti in cui è più probabile che vengano visualizzati dal proprio pubblico.

C’è anche un numero crescente di influencer che fa uso ad esempio della funzione di sondaggio su Instagram Stories per chiedere ai follower il tipo di contenuto che vogliono vedere.

Ottieni il massimo dalle analisi disponibili. L’ora di punta sui social è diversa per tutti, quindi stabilisci la tua, tenendo conto dei diversi fusi orari che potresti cercare di raggiungere. Monitora il coinvolgimento dei singoli post per vedere cosa è popolare e, soprattutto, non smettere mai di porre domande ai tuoi follower. Più puoi imparare su di loro, più ti aiuterà ad aumentare il loro coinvolgimento.

Pensa nativo

Uno dei modi in cui gli influencer hanno un vantaggio rispetto alla maggior parte dei marchi è che creano prevalentemente contenuti specifici per quel canale. Un influencer di Instagram penserà in griglie e sottotitoli scattanti, piuttosto che tentare di estendere una serie di risorse identiche attraverso innumerevoli canali.

Lavorare con l’algoritmo

L’algoritmo di Instagram rende i tuoi follower coinvolgenti entro la prima ora di pubblicazione. L’algoritmo dà la priorità al contenuto “degno” di nota e un grande livello di coinvolgimento (che si tratti di Mi piace, commenti o tempo di sosta) invia un forte segnale al sistema che il tuo contenuto è di valore, rendendolo maggiormente visibile.

Questo è il motivo per cui vedi gli influencer che scelgono attentamente il tempismo giusto nella pubblicazione dei contenuti e rispondono con attenzione ai commenti nei minuti dopo la pubblicazione: ciò fa in modo da aumentare la reach del contenuto postato sul social medium. Micro e macro influencer hanno davvero un vantaggio perché non hanno a che fare con milioni di follower e migliaia di commenti. In quanto tali, possono interagire in modo significativo con una comunità più piccola e creare una connessione più forte.

Segui lo stesso approccio con i tuoi feed aziendali. Se qualcuno ha avuto il tempo di commentare, la migliore pratica è quella di rispondere quando puoi e continuare la conversazione. Aiuterà sia a rafforzare la sensazione di comunità che aumentare la portata dei vostri post.

Non aspettare di essere un regista alla Steven Spielberg

Il video è la competenza più ricercata all’interno della comunità di influencer e con il 90% dei consumatori che sostengono che il video può aiutarli a prendere decisioni di acquisto, dovrebbe certamente essere al centro di tutte le attività delle piccole imprese. Ma non pensare di dover essere un professionista per capitalizzare questa potente tendenza. Il pubblico non si aspetta di vedere lo stesso livello di perfezione come sarebbe altrove, e molte volte un video semplice può essere altrettanto efficace.

Insomma essere un influencer fa in modo da ottenere un vantaggio riassumibile in:

  • Creare un senso di comunità più forte e coeso contando su una fan base più ridotta e un rapporto più stretto;
  • Pianificare le attività da svolgere in anticipo;
  • Personalizzare i contenuti sulla base del social medium prescelto per la pubblicazione dei propri contenuti;
  • Sfruttare le caratteristiche tecniche dell’applicazione social prescelta;
  • Uso dei video e delle immagini per “ingaggiare” il proprio pubblico;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *