Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Instagram Shopping: il 39% della Generazione Z inglese fa acquisti sull’app

Instagram Shopping

Instagram Shopping viene usato dal 39% dei giovani del Regno Unito per fare acquisti online

Introdotto solo pochi mesi fa, Instagram Shopping è diventato uno strumento di business imprescindibile per tutte quelle aziende che vendono prodotti di qualsiasi genere. In questo post a cura di Pop Up Magazine ve ne parleremo diffusamente, analizzando un’interessante ricerca di mercato condotta da una società di analisi, la quale fa emergere quanto stia divenendo importante acquistare mediante la piattaforma social, rispetto agli e-commerce tradizionali.

Benvenuti nel mondo dei social media di Pop Up!

Instagram Shopping: un potentissimo strumento di vendita

Che Instagram Shopping sia divenuto importantissimo nella vendita online non sono io a dirlo ma i numeri: basti pensare che circa il 39% degli acquirenti online del Regno Unito dai 16 ai 24 anni ha utilizzato Instagram Shopping per acquistare un prodotto, indicando la potenza della piattaforma di condivisione di immagini per guidare gli acquisti, secondo quanto analizzato da uno studio condotto da Global Data, società di analisi.

Questa percentuale di utenti che utilizza Instagram Shopping è più alta rispetto a quella per le fasce di età più anziane, come da 25 a 34 (34%), da 35 a 44 (21%) e da 45 a 54 (8,4%).

Instagram Shopping è diventato un potente strumento di vendita grazie alle funzionalità di personalizzazione, che consentono agli acquirenti di seguire i brand e gli hashtag, o utilizzare la funzione Esplora dell’app per scoprire nuovi contenuti. Queste funzionalità di personalizzazione aiutano a creare un’esperienza più personalizzata di quella che potrebbe essere disponibile attraverso un sito web o l’app di un rivenditore, come riferisce GlobalData.

Instagram: da social a piattaforma di shopping online

Lo studio di Global Data ha messo in luce il fatto che Instagram si sta gradualmente trasformando da un’app per la condivisione di immagini ad una piattaforma dove avvengo transazioni economiche.

Instagram Shopping, che consente ai rivenditori di contrassegnare gli articoli presenti nei loro post per indicare che sono disponibili per l’acquisto, ha il potere di indirizzare le vendite dirette alle persone tra i gruppi di consumatori che utilizzano l’app per trovare idee e ispirazione in categorie di prodotti come moda, bellezza e decorazione d’interni. Una presenza su Instagram che include il tag “shoppable” (disponibile per l’acquisto) sta diventando essenziale per vendere ai giovani adulti che di solito sono più a loro agio rispetto alle generazioni precedenti con il completamento delle transazioni su piattaforme mobile o sui social.

Come parte del suo sforzo per promuovere il social commerce, Instagram ha creato un account speciale chiamato @shop che riunisce i post “shoppable” dei rivenditori online. Lo scopo di questo account è mostrare le migliori categorie di shopping ed evidenziare i brand emergenti che non hanno ricevuto molta visibilità altrove.

Anche i grandi brand riconoscono il valore di Instagram per le vendite online

Ormai anche i grandi brand riconoscono il potere del social commerce, in particolare su Instagram, app di proprietà di Facebook.

Ad esempio, Kasper Rorsted, CEO di Adidas, ha dichiarato che il 40% del brand è salito in termine di vendite online nel primo trimestre 2019 rispetto a un anno prima, in gran parte attribuito alle funzionalità di vendita diretta su Instagram.

L’anno scorso, Adidas è stata attiva su diverse piattaforme di social media, tra cui Twitter e Snapchat, ma Instagram ha avuto un effetto maggiore sulle vendite dirette ed è particolarmente popolare tra gli adolescenti, non solo nel Regno Unito.

Il 90% degli adolescenti statunitensi ha riferito di aver usato Instagram almeno una volta al mese, secondo il sondaggio semestrale “Taking Stock With Teens” di Piper Jaffray.

Tra i ragazzi intervistati, il 70% ha dichiarato di preferire il contattare i brand per i nuovi prodotti tramite Instagram, con Snapchat come metodo preferito per il brand engagement al 50% circa.

 

Cosa ne pensi? Stai già utilizzando questo strumento per la tua azienda? Se si, che risultati hai ottenuto? Diccelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *