Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

I migliori tool di Social Media Marketing secondo Pop Up – 2°Parte

I migliori tool di Social Media Marketing divisi per funzioni assolte

La settimana scorsa vi abbiamo mostrato i migliori tool di Social Media Marketing, utili ad assolvere determinate funzioni.

Nello specifico abbiamo analizzati i tool in base alle funzioni di:

  • GESTIONE;
  • RICERCA e MONITORAGGIO;

In questa seconda parte della nostra guida ci dedicheremo ad altre due funzioni, che rivestono un’importanza fondamentale per le aziende che vogliano promozionarsi sui social e utilizzarli al meglio per il proprio fine.

Stiamo parlando di:

  • ANALISI;
  • SENTIMENT ANALYSIS e INFLUENCER;

Quindi non perdiamo altro tempo e andiamo subito a vedere quali sono i programmi che possono salvarvi la vita qualora siate dei Social Media Specialist!

Analisi

L’analisi è una delle funzioni più importanti nel Social Media Marketing: infatti attraverso questa funzione è possibile analizzare al meglio l’andamento delle campagne, il tasso di engagement e individuare quindi i contenuti che hanno riscosso il maggior successo tra il nostro pubblico.

Ma quali sono i tool di Social Media Marketing che assolvono al meglio questa funzione?

True Social Metrics

True Social Metrics è un tool molto interessante poiché ti consente di analizzare i risultati degli sforzi sui social media: tasso di conversione, engagement e viralità degli utenti su tutte le pagine social. Puoi confrontare le performance e il valore economico di tutti i tuoi account e ottimizzare i tuoi sforzi.

social media tool

Inoltre puoi confrontare i tuoi risultati con quelli dei competitor, analizzare le loro strategie e campagne, i loro follower e imparare da loro a migliorarti.

social media tool

Ma quanto costa questo tool? In realtà appare personalizzato in base alle esigenze e alle tasche di ognuno di noi: si parte da 30 dollari per il pacchetto base chiamato “Small”, adatto a blogger e freelance, fino ad arrivare al pacchetto personalizzato che occorre richiedere al reparto vendite.

Sprout Social

Sprout Social è un nome che era già saltato fuori nel nostro precedente articolo. Vista la sua polivalenza, questo si rivela uno dei migliori tool di Social Media Marketing anche per la funzione di analisi.

Questo programma ci consente infatti di accedere alle statistiche sul rendimento dei contenuti, al profilo di chi ha partecipato alle conversazioni e comparare l’efficacia dei nostri canali social, individuando quelli che per noi sono più redditizi ed inoltre compararli con quelli dei nostri competitor. Infine ci consente di capire quali sono gli hashtag più efficaci e che raggiungono un maggior numero di persone, oltre che le tendenze in atto sui singoli social.

Altre funzioni interessanti sono la segnalazione dei tag, l’analisi di tutto il traffico referral e le conversioni dai social media, il tutto grazie ad un semplice ed intuitivo report di analisi.

Ma quanto costa Sprout Social? Si parte dai 99 dollari al mese fino ai 249.

Oktopost

Oktopost è un tool molto interessante che è dedicato esclusivamente al BTB, con clienti anche importanti quali Panasonic, Toshiba e Fujitsu che utilizzano con soddisfazione le funzioni di questo tool.

Ma quali sono le caratteristiche importanti di questo programma, lato analisi?

Acquisition e Lead attribution: scopri come i social media influiscono sui funnels di vendita e come è possibile tenere traccia delle conversioni dalle attività sui social media, identificando i canali e i risultati prodotti dalla tua attività sui social.

Engagement: analizza in che modo i tuoi contenuti social diventano virali per la tua community e ottieni informazioni approfondite sul rendimento del tuo marketing da social. Inoltre attraverso la dashboard messa a disposizione dell’azienda è possibile analizzare i commenti e le metriche di coinvolgimento in grafici di facile comprensione oltre che segmentare i dati in base a reti, messaggi, profili, campagne e i migliori orari del giorno per pubblicare i propri contenuti. Inoltre ti consente di analizzare le KPI più importanti delle tue campagne ed esportare i dati anche in excel o altri formati per poterli analizzare al meglio nelle tue riunioni.

Ovviamente poi ci sono per le nostre analisi i tool gratuiti messi a disposizione dai singoli brand: Google Analytics, Facebook Insights, Twitter Analytics e Instagram Insights consentono infatti di poter avere all’interno della stessa piattaforma un indicatore generico (ma attendibile in generale) sull’andamento dei nostri post.

Sentiment analysis e influencer

Per la nostra sezione dedicata ai migliori tool di Social Media Marketing non poteva mancare la parte relativa al sentiment analysis e influencer marketing. L’obiettivo è monitorare ciò che viene detto sul nostro brand, chi lo dice, il suo seguito sui social media, se è un commento positivo o negativo e via dicendo. Inoltre qualora volessimo avviare una campagna di PR questi tool consentono di individuare gli influencer adatti a poter “rappresentare” e “parlare” dell’azienda nel migliore dei modi e portare ad un miglior risultato.

Siamo pronti a scoprire quelli più utilizzati dall’azienda?

Social Mention

Il primo tool che analizziamo è Social Mention, che consente di digitare il nome del brand o parole chiave collegate al nostro marchio e analizzarne i risultati sul web, potendoli poi valutare in base al tipo di commento, se positivo o negativo, la fonte, chi ne ha parlato e che tipo di contenuto parla di noi.

social mention

Rispetto agli tool questo è gratuito, anche se non è molto accurato nelle analisi.

Brand Watch

Brand Watch è uno dei migliori tool per analizzare sentiment e influencer. Infatti questo tool è utilizzato da multinazionali come IKEA, Microsoft, L’Oréall, British Airways ed è uno dei programmi più completi in assoluto.

Dall’analisi delle conversazioni sul web, il nostro tool ci consente di estrapolare tutti i dati di cui abbiamo bisogno, analizzare il sentiment delle conversazioni, chi ha scritto cosa e dove, così da poter subito adottare le contromisure per essere sempre sul pezzo. Inoltre è possibile filtrare i risultati in base a ciò che ci serve (anche geograficamente e in base alla lingua), confrontare i vari competitor e le conversazioni che le riguardano. Insomma un tool a tutto tondo e che è uno dei migliori in circolazione. Altra funzione interessantissima è l’archiviazione dei dati, che ci consente di creare delle etichette alle conversazioni e raggrupparle sotto un’unica etichetta. Attraverso questo procedimento è possibile poi estrapolare grafici e statistiche. Infine con la funzione Quick Insights è possibile trovare gli influencer che fanno al caso nostro!

brand watch brand watch brand watch brand watch

BuzzSumo

Altro tool top è il già citato BuzzSumo (nella prima parte del nostro articolo). Il programma è utilizzato da brand molto importanti come Expedia, IBM e Symantec. Tra le tante funzioni già citate precedentemente sul sentiment, vogliamo concentrarci sulla funzione di influencer marketing. Il marketing ed le PR sono modi efficaci per estendere la copertura a un pubblico di destinazione senza fare affidamento su supporti a pagamento (campagne a pagamento).

Tra le funzioni possiamo individuare:

  • Trova Influencer
    BuzzSumo ha un motore ricerca interno di influencer. È possibile cercare gli influencer chiave in qualsiasi area o per argomento/settore.
  • Analizza Influencer
    Filtra gli influencer in base a portata, autorità, influenza e coinvolgimento.
  • Segui Influencer
    Segui gli influencer direttamente da BuzzSumo e aggiungili agli elenchi di Twitter.
  • Influencer sharing
    Scopri quali contenuti condivide un influencer, esamina gli argomenti che condividono più spesso e i domini che condividono di più.
  • Esporta i dati dell’influencer
    Esportare tutti i risultati su CSV o Excel per analisi dettagliate e un utilizzo in altre applicazioni.
  • Outreach
    Costruisci e gestisci gli elenchi di contatti e interagisci con i principali influencer.

buzzsumo

I prezzi sono un attimino alti, anche se personalizzabili in base all’esigenza: il pacchetto base costa 79 dollari al mese fino ad arrivare ai 499 dollari al mese per il pacchetto più completo.

Klout

Klout è un programma che è possibile utilizzare sia da desktop che da mobile. La cosa interessante di questo programma è il cosiddetto Klout Score, che assegna un punteggio agli influencer in base ad una serie di fattori, così da individuare quello che ha il punteggio più alto e contattarlo per la nostra campagna social.

Il punteggio Klout non è la media della tua influenza su tutte le tue reti ma è la somma. L’aggiunta di reti aggiunge alla tua capacità di condividere la tua esperienza e questo aiuta il tuo punteggio Klout.

Per poter ottenere lo score finale, Klout utilizza più di 400 fattori provenienti da otto reti diverse per aggiornare il punteggio Klout ogni giorno. La maggior parte dei segnali utilizzati per calcolare il punteggio Klout derivano da combinazioni di attributi, come il rapporto delle reazioni generate rispetto alla quantità di contenuti che condividi. Ad esempio, la generazione di 100 retweet da 10 tweet contribuirà più al punteggio rispetto alla generazione di 100 retweet da 1.000 tweet. Sono considerati anche i fattori come la selettività delle persone che interagiscono con i tuoi contenuti e l’utilizzo di spambots. Insomma Klout consente l’individuazione dell’influencer per la tua campagna in modo facile e intuitivo.

klout

Eccoci giunti alla fine di questi due articoli dedicati ai migliori tool di Social Media Marketing. Ovviamente questi sono solo alcuni dei programmi utilizzati dagli analyst per le loro attività. In generale esistono tantissimi tool e programmi dedicati, alcuni più intuitivi ed economici o addirittura gratuiti, altri più complessi e costosi. Sta a noi valutare se è il caso di affidarci ad un tool piuttosto che ad un altro in base alla mole di lavoro da svolgere.

E voi: quale tool utilizzate? Diccelo nei commenti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *