Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

I fenomeni di marketing natalizio nel 2016

Natale sta arrivando e con esso le pubblicità natalizie

Che siate amanti degli addobbi, dei regali e delle tavole imbandite, o che siate dei veri e proprio Grinch, in ogni caso è arrivato il periodo di Natale, e con esso i più variegati fenomeni di marketing natalizio. State tranquilli, sappiamo bene che tutti voi conoscete il famoso Babbo Natale di Coca Cola, e le sue avventure che ogni anno si trasformano in fantastiche pubblicità, che aprono spesso le festività tanto attese, e proprio per questo abbiamo pensato per voi ad una raccolta inedita di pubblicità che in un solo attimo vi trasporteranno nella fantastica atmosfera del Natale.

Prima di iniziare però vogliamo affrontare l’argomento di come trasformare lo shopping natalizio, che sia dell’ultimo momento o altamente anticipato, in un grande vantaggio per le aziende interessate.

Come ottenere vantaggi economici nel periodo natalizio

Come ben sappiamo esistono due categorie, tra quelle più disparate, di compratori che per loro peculiarità sono portati spasmodicamente a seguire il proprio comportamento d’acquisto in ogni circostanza, a maggior ragione dunque durante il periodo natalizio. Ecco che allora ci troviamo ad assistere in continuazione a scene alquanto particolari di persone che si “affrettano” ad acquistare addobbi, regali e quanto di necessario (o superfluo) per le feste già ad inizio o metà Novembre, e allo stesso modo e con la stessa intensità, quasi paurosa, spesso ci troviamo di fronte alla seconda tipologia di shopper: i famosi ritardatari cronici che non possono fare a meno di ridursi al 23 se non al 24 dicembre per ogni sorta di acquisto natalizio.

fenomeni di marketing natalizio

Alla luce delle differenze sostanziali che esistono tra le due tipologie e anche in relazione al fatto che esista anche una buona fetta di moderati che si trovano nel mezzo e che richiedono attenzione, è molto importante saper ascoltare le voci di ognuno di loro, per poter venire incontro ad ogni tipo di esigenza, facendosi così trovare sempre pronti.

Ecco perché, come suggerito da Thedrum, è molto importante sia accontentare gli anticipatori con sconti a loro dedicati attraverso campagne di DEM (Digital Email Marketing), con l’obiettivo di farli sentire coccolati fin dagli inizi di novembre, e accompagnati durante tutto il processo d’acquisto, sia per venire incontro alle esigenze degli shoppers last minute con altrettanti sconti dedicati e con attività o eventi che li possano avvicinare al business.

Senza alcun dubbio, e come abbiamo ripetuto più volte, è fondamentale girare a proprio vantaggio ogni tipo di cliente seguendolo in tutto il suo processo d’acquisto, cercando in maniera push o pull di poter incrementare i suoi acquisti attraverso la conoscenza del suo processo d’acquisto.

E’ giusto capire se è il tempo a loro disposizione a spingerli ad acquistare in anticipo o in ritardo, scoprire se sia possibile offrire loro dei prodotti in più oltre a quelli inizialmente scelti per far loro terminare prima la difficile ricerca dei regali, capire che categorie di prodotti sono interessati e via dicendo. Tutte queste attività per quanto banali possano sembrare risultano davvero necessarie per conoscere le abitudini d’acquisto dei nostri consumatori, in modo da saperle assecondare al meglio. Il più importante dei passi in questa direzione è sicuramente spingerli, in modo simpatico e divertente, a completare dei sondaggi online che servono proprio a conoscere tutte le loro esigenze in merito allo shopping natalizio.

I fenomeni di marketing natalizio.

Ma passiamo ora a fare una veloce carrellata delle migliori pubblicità in tema Natale che sono già diventate dei veri e proprio fenomeni pubblicitari e che si candidano a rimanere nei nostri ricordi per tutte le feste in arrivo.

John Lewis: Agenzia Adam & Eve/DDB

Cosa ci può essere di più accattivante tra i fenomeni di marketing natalizio di un boxer che vuole giocare con il nuovo regalo arrivato in famiglia assieme a tutti gli animali della zona? La pubblicità è stata realizzata dalla famosa catena di magazzini londinesi John Lewis, nota per spot natalizi molto particolari che si rinnovano di anno in anno.

Pubblicità Boots: tema il makeup

Passiamo ora ad una pubblicità molto più toccante quale quella di Boots, attiva nel settore del makeup, che ha cercato di rendere speciale il giorno di natale per tutte quelle donne che passano le feste lavorando, regalando loro un momento di puro relax e di commozione assieme ai proprio cari.

Le avventure della carotina natalizia nella pubblicità della catena di supermercati Aldi

La prossima è l’adv di Aldi, leader tedesca nella grande distribuzione, che ha voluto raccontare la storia, narrata dall’attore Jim Broadbent, di una carota di nome Kevin, la star del Natale targato Aldi. La giovane carotina è determinata a rimanere sveglia durante la notte di Natale per incontrare finalmente Babbo Natale.

Spot LG

Chiudiamo con il simpatico spot targato LG, che per promuovere la sua nuova punta di diamante, la TV LG Oled, sfrutta al massimo l’atmosfera natalizia.

Per vedere altre pubblicità come queste vi rimandiamo a leggere l’articolo sulle migliori pubblicità natalizie.

Creare traffico attorno ai propri prodotti con dei fenomeni di marketing natalizio come quelli che vi abbiamo mostrato, non solo immerge tutti noi nella magica atmosfera del Natale, ma diventa uno strumento fortissimo per attirare i propri consumatori ed avvicinarli al brand stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *