Google Adsense: dal 31 ottobre cambiano le norme sull’inventario con premio

0
273
Google-Ads-foto

Google Adsense: dal 31 ottobre cambiano le norme sull’inventario con premio, con il colosso pronto ad approvare pubblicità in piattaforma per alcune tipologie di articoli senza valore monetario o con valore monetario indiretto

Google ha in serbo un’interessante novità per quanto riguarda i servizi legati alla pubblicità in piattaforma, ossia il servizio Adsense. Infatti, il colosso informatico cambia la regolamentazione dei suoi servizi pubblicitari con riferimento alle Norme sull’inventario con premio, che diventeranno le Norme per le unità pubblicitarie che offrono premi.

Ai sensi delle norme aggiornate, dal 31 ottobre Google consentirà di offrire articoli senza valore monetario o con valore monetario indiretto, al verificarsi di determinate condizioni, che sono:

1. Il premio è riscattabile e utilizzabile solo per un articolo o un servizio all’interno della piattaforma, del sito web o dell’app del publisher.

2. Il premio non è trasferibile, ossia questo può essere riscattato o utilizzato solo dallo stesso utente che l’ha ricevuto (esempi possono essere un codice sconto, punti fedeltà o un feature di un gioco che può essere riscattata o utilizzata solo da un utente specifico con il proprio account e solo dopo aver effettuato l’accesso, oltre che non essere convertito direttamente in contanti o utilizzato per acquistare un articolo che può essere trasferito a terzi).

3. I premi che consistono in uno sconto o un coupon per articoli fisici non possono superare il 25% del valore totale dell’articolo stesso.

Cosa si intende per articoli senza valore monetario o con valore monetario indiretto?

Questi consistono in tutto ciò che ha un valore monetario, ma che non costituisce un metodo di pagamento diretto nel mondo reale o tutto ciò che non ha un valore monetario nel mondo reale, come sconti, punti fedeltà, prove e spedizioni gratuite, features di giochi.

Per quanto riguarda gli articoli con valore monetario diretto, questi continueranno, invece, a non essere permessi come premi in nessuna circostanza. Articoli con valore monetario diretto sono quelli che comprendono una qualsiasi forma di offerta legale o metodi di pagamento utilizzati per acquistare beni o servizi, come contanti, cripto e carte regalo.

Conclusioni

Si tratta di un interessante aggiornamento delle policy pubblicitarie di Google, che consentono un’apertura a nuove forme pubblicitarie, fino ad ora non approvate dal colosso americano.

Staremo a vedere come verrà recepita la nuova norma e come sarà utilizzata da coloro che usano Google per scopi pubblicitari. Alla prossima da Pop Up!