Intelligenza Artificiale: arriva Gemini su Google

0
459
gemini-google

Intelligenza Artificiale: arriva Gemini su Google. Ne parliamo su Pop Up

Il nuovo capitolo sul fronte della “battaglia” tra Google e OpenAI, è stato appena scritto: si tratta di Gemini, la nuova Intelligenza Artificiale Generativa creata da Google, che sarà integrata a Bard e disponibile per gli utenti di oltre 170 paesi nel mondo (ancora non disponibile, però, in Europa, per motivi legislativi).

In lingua inglese, la presentazione del nuovo programma, è stata accolta con stupore e curiosità dagli addetti ai lavori, nonostante polemiche legate alla presentazione e al montaggio del video.

Gemini è a disposizione degli utenti dal 13 dicembre.

A disposizione ci saranno la versione basic di Gemini, oltre che quella Pro (che però sarà sempre gratuita). Alcuni affermano anche che ci sarà una versione Ultra, più potente. La differenza, rispetto a ChatGPT e agli altri programmi di IA Generativa, è che Gemini è addestrato non solo sul testo, ma anche sulla base di immagini, video e audio, definita dalla stessa Google come “nativamente multimodale”.

Questo programma detiene in sé tantissime funzioni, che secondo lo schema dettato dalla stessa Google, permetterà di raggiungere prestazioni migliori rispetto a ChatGPT4 in molti campi.

Il video presentazione è stato non ripreso in diretta, come già accennato in precedenza (ripreso dai colleghi di Tech Crunch), provocando reazioni negative tra gli appassionati ed esperti del settore. Reazioni negative che si sono trasformate in un crollo in Borsa, dove le cose sono andate peggiorando, da un +3% fino al -2% al momento della scoperta del video incongruente con la realtà esistente.

Staremo a vedere nelle prossime settimane come funzionerà questo nuovo programma e se Gemini di Google potrà effettivamente competere con ChatGPT per quanto riguarda l’Intelligenza Artificiale Generativa, mentre in queste ore già si vocifera del lancio del sistema multimodale anche sul programma di OpenAI.