Formazione multidisciplinare: occhi puntati sul fashion hi-tech

0
201
moda-tech

Tecnologie indossabili, basate su sensori innovativi, che offrono esperienze senza limiti e contribuiscono a migliorare la vita delle persone: è questa la moda del futuro, una rivoluzione che porterà sulle passerelle la tecnologia al servizio dell’essere umano.

Un settore in rapida crescita e dalle prospettive potenzialmente illimitate, ma che, come tutte le nuove tendenze, richiederà professionisti specializzati

A colmare il divario tra le numerose posizioni aperte e l’offerta di candidati con le giuste competenze, i corsi di alta formazione in fashion hi-tech, percorsi innovativi, dal carattere interdisciplinare, finalizzati a formare i professionisti della moda del domani.

Dispositivi indossabili: le nuove opportunità professionali dei master fashion hi-tech

Un percorso di formazione in fashion hi-tech design fornisce tutte quelle competenze che permettono di creare una maggiore interazione fra l’uomo e gli indumenti

Dalla robotica all’ingegneria, dalla creatività al design, ogni percorso è strutturato per acquisire un ricco bagaglio di competenze, finalizzate a supportare le future esperienze lavorative con un approccio solido e all’avanguardia. 

Lo scopo è quello di coniugare estro e tecnologia per creare abiti belli, sempre in linea con le diverse tendenze della moda, ma allo stesso tempo capaci di fornire ai fruitori una perfetta funzionalità grazie alle innovazioni del settore tech. 

Alla base di ogni progetto, un’unione perfetta tra elettronica e creatività, che permette di sfruttare sensori ad alta precisione, microprocessori miniaturizzati e connettività per creare apparecchiature sofisticatissime, perfettamente integrate in abiti e accessori.

Quale futuro con le wearable technologies

Allo stato attuale, gli indumenti basati su connessioni smart, identificazione biometrica, rilevazione della posizione, monitoraggio della salute o delle performance sportive sono già una realtà e contribuiscono a semplificare ogni giorno la vita di milioni di persone. 

Ma gli abiti del futuro faranno anche di più: assicureranno una più semplice sincronizzazione con altri dispositivi, renderanno immediati pagamenti e operazioni di home banking e sapranno come modificarsi in base all’ambiente, conformandosi alle abitudini dei fruitori in un numero di modi ad oggi solo immaginabili. 

Tutto ciò rende quello delle wearable technologies un settore in forte espansione, destinato ad avere un ruolo sempre più cruciale nella vita delle persone. I dispositivi indossabili, oggi al servizio dello sport, dell’intrattenimento, del gaming e dell’health care, rappresentano solo una porzione infinitesimale di quelle che potrebbero essere le prospettive future. 

La rapida evoluzione delle nuove tecnologie, unita alle innumerevoli potenzialità offerte dall’abbigliamento intelligente, nei prossimi anni spingeranno il comparto verso una crescita esponenziale e illimitata.

Profili e prospettive future della formazione fashion hi-tech

L’impatto delle nuove tecnologie indossabili nel quotidiano offrirà numerosi sbocchi professionali che richiederanno esperti altamente qualificati

Tra i profili più ricercati, i designer di abiti e accessori e i progettisti di tessuti smart e sensori indossabili, oltre a technology advisor, project leader e responsabili di ricerca per tutto ciò che concerne le wearable technologies.

Affinché si possa ottenere un ottimo posizionamento sul mercato, sarà necessario però frequentare percorsi di alta formazione, capaci di fornire una perfetta integrazione fra tecnologia e design. 

Per assicurarsi che il titolo acquisito sia riconosciuto nel settore dei dispositivi indossabili, è necessario inoltre indirizzarsi prevalentemente verso i Master di 1° livello riconosciuti dal MIUR: una tipologia di percorsi riservata esclusivamente a coloro che abbiano conseguito un diploma accademico, una laurea di 1° livello o un titolo estero riconosciuto e attinente alla didattica del percorso. 

Tra i profili che potranno accedervi, studenti del settore moda, esperti designer e progettisti, ma anche architetti, ingegneri e professionisti nel campo biomedico o sportivo o con una formazione nel settore fashion hi-tech.

Tra gli aspetti da considerare qualificanti, quindi prioritari nella valutazione del corso, la presenza di materie come il fashion design, la modellistica avanzata, la prototipia manuale, la progettazione meccatronica e la realtà aumentata ed immersiva, oltre a un forte approccio progettuale orientato alla sostenibilità

I professionisti che faranno parte del futuro delle tecnologie indossabili saranno chiamati infatti a realizzare soluzioni circolari, basate sull’incremento del ciclo di vita dei prodotti e sul loro potenziale recupero finale.