Esplode la moda della Pinsa: come rendere questo cibo “instagrammabile”

0
145
Pinsami_Popupmag_Esplode la moda della Pinsa_ come rendere questo cibo “instagrammabile”

Negli ultimi anni è sbocciata la tendenza di immortalare il cibo prima di gustarlo, raggiungendo proporzioni fenomenali: ciò ha reso il mondo della gastronomia una vetrina digitale, arricchendo il mondo del marketing o semplicemente la fruizione dei social. 

In altre parole, i social media hanno amplificato la passione per la cucina, contribuendo a dar vita alla professione di food blogger o influencer specializzati in questo settore. 

Ci piace fare foto intriganti al nostro piatto e dare un parere su quanto stiamo mangiando, attività che a livelli professionali è una vera e propria strategia vincente di digital marketing

In questo scenario, la pinsa, un’antica tradizione culinaria romana, sta vivendo una rinascita senza precedenti, emergendo come l’ultima ossessione gastronomica. 

Con la sua consistenza leggera e croccante e la vasta gamma di condimenti, questo cibo ha conquistato il palato di molti, diventando una scelta preferita rispetto alla pizza o alle focacce tradizionali.

Ma a volte può essere complicato dare il giusto valore al sapore di ciò che abbiamo nel piatto, soprattutto quando l’alimento può essere caotico alla vista data la mole di condimenti

Come riuscire a rendere omaggio, quindi, a questa squisita ricetta con foto incredibili sui social media?

Pinsa instagrammabile: tutto parte dalla ricetta giusta

Per rendere la pinsa non solo un piacere per il palato ma anche uno spettacolo per gli occhi, è prima di tutto essenziale concentrarsi su ricette che abbiano un impatto visivo sorprendente. 

Ciò significa che la pinsa migliore per il social è quella fatta in casa, perché permette di personalizzare le proprie ricette e riuscire a coordinare i condimenti come si desidera. 

Per qualche spunto in merito visita il sito Pinsami.it, dove potrai trovare tantissime idee sorprendenti sia alla vista che al palato. Di seguito riportiamo quelle da noi considerate più interessanti. 

Il primo esempio è la pinsa con pesto di cavolo rosso, carciofi e gorgonzola piccante: una combinazione che offre un contrasto vibrante tra il viola del cavolo rosso, il verde dei carciofi e il bianco cremoso del gorgonzola piccante. 

La sua nota vincente è soprattutto la varietà cromatica che non solo cattura l’attenzione, ma promette anche un’esplosione di sapori in ogni morso, risultando perfetta alla vista e al gusto.

Un’altra opzione intrigante può essere l’esplorazione dei sapori dolci, realizzando qualcosa di unico. La pinsa fragola, miele e mandorle, ad esempio, saprà sicuramente come catturare l’interesse di grandi e piccini. 

Le fragole fresche aggiungono un tocco di rosso vivace e un sapore dolce e succoso, mentre il miele e le mandorle tostate offrono una nota di ricchezza e croccantezza, permettendo di aggiungere un piccolo effetto lucido. 

Una combinazione di ingredienti che crea un contrasto visivo e un equilibrio di sapori che si traduce in un dessert irresistibile da fotografare e gustare.

Cibo da social: qualche trucco fotografico

Realizzare la ricetta perfetta non basta, ma per riuscire a catturare l’attenzione dei follower con uno scatto interessante è importante conoscere alcuni fondamenti fotografici. 

Un principio fondamentale è ad esempio la posizione del soggetto, seguendo la regola dei terzi: il piatto non deve mai essere al centro, ma piuttosto posizionato in modo armonioso lungo una linea di vista immaginaria che divide lo schermo in settori, occupando un terzo della visuale. 

Bisogna, inoltre, prestare ben attenzione allo sfondo, evitando elementi distrattivi e, se presenti, cercare di sfocarli per mettere in risalto il soggetto principale. 

Infine, l’angolazione gioca un ruolo determinante: scattare dall’alto può funzionare bene per piatti come pinsa o pizza, mentre un’inquadratura laterale o frontale può essere più adatta per altre preparazioni che hanno elementi che si alzano verso l’alto.