Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Erasmus: l’incidente in Spagna visto dai social

© by Ansa

Il terribile incidente in Spagna, dove sono morte 13 studentesse, di cui 7 italiane è stata una delle più brutte pagine di cronaca nel mondo del nuovo anno.

Un brutto incidente stradale ha portato via queste ragazze, che studiavano all’estero grazie al progetto Erasmus, il noto programma per gli scambi interculturali tra paesi europei diversi, attivato nel 1987, del quale hanno usufruito tantissimi studenti in questi anni. Noi, oltre che unirci al lutto insieme a tutta la comunità, ed essere vicini alle famiglie vogliamo trattare questo tema dal punto di vista dei principali Social Network, cercando di capire cosa succede sul web in queste ore da questo punto di vista della comunicazione.

Partiamo dal web: in queste ore cresce sempre più, insieme alle notizie che parlano dell’argomento, i quotidiani on-line che parlano dell’argomento: il più attivo, come poteva non esserlo, è il sito dell’ Ansa che tiene tutti aggiornati in queste ore su come si evolvono i fatti:

1

Su Google Trends è possibile apprendere che le parole chiave più attive nelle ultime ore sono “Incidente Spagna”, “Erasmus”, “Spagna”, e “Incidente Erasmus”, che in poche ore sono diventati i termini più cercati su Big G, come è possibile notare dalla seguente immagine:

5 6

Le regioni dove sono state effettuate le maggiori ricerche sono state Toscana, Liguria e Friuli Venezia Giulia, dove sono state riconosciute residenti le vittime italiane dell’incidente.

Su Facebook, molte sono state le rappresentazioni di cordoglio, più o meno ufficiali da parte dei membri del Social. La pagina Facebook di Erasmus Barcelona, che conta più di 15.000 likes, ha subito riportato la notizia, ed espresso il proprio cordoglio per le vittime, oltre che ad organizzare un evento in onore delle vittime, chiamato “A candle for young souls – We are all Erasmus”, di cui vi riporto gli screenshot:
2 Cattura

Non altrettanto sul pezzo, ahimè è stata la pagina Facebook del progetto Erasmus Italia, che invece non ha aggiornato per tempo la sua pagina e ha, solo in un post, riportato la notizia (peraltro copiandola da un altro quotidiano), come potete vedere da questa immagine:

3 4

Su Twitter, invece i maggiori hashtag dedicati all’argomento sono: #erasmusbarcelona #catalogna #erasmus #incidentespagna, che hanno raccolto in poche ore, decine, se non centinaia di migliaia di commenti.

8 10

9

L’incidente in Spagna, così come tutte le altre tragedie, che in questi anni ci hanno colpito, hanno sempre avuto un grande impatto sul web e sui social. Gli attentati a Parigi, lo Tsunami in Indonesia, i fatti della primavera araba (che addirittura hanno visto i social media come protagonisti dei fatti), hanno tutte un unico denominatore: il fatto che i Social e i canali web, come anche questo magazine sono considerati un’unica piazza virtuale, dove le persone si raccolgono per discutere, parlare, ridere, e in questi casi piangere. Tutto in tempo reale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *