Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Engagement LinkedIn: continua a crescere il coinvolgimento in piattaforma

engagement linkedin

L’engagement LinkedIn continua a crescere, secondo l’ultimo rapporto di Microsoft

Bentrovati nuovamente su Pop Up Magazine, il tuo riferimento online su digital e innovazione. Per il post di oggi abbiamo trovato interessante l’ultimo rapporto di Microsoft su LinkedIn, dove emerge quanto stia divenendo importante anche questo social medium per le velleità di engagement da parte di aziende e professionisti. Infatti questo report mostra chiaramente segni di un aumento dei livelli di engagement in piattaforma, dovuto all’utilizzo ottimale da parte dei membri attivi sul sito.

Andiamo a vedere quindi nelle righe che seguono i principali risultati prodotti dal report in questione. Buona lettura da tutto lo staff di Pop Up Mag!

 Report Microsoft su Engagement LinkedIn

Questa settimana, nell’ambito del rapporto Q1 FY20 di Microsoft, la società ha incluso questo breve aggiornamento sullo stato corrente di LinkedIn:

Come puoi vedere, è visibile una crescita del 22% nelle sessioni utente, continuando la tendenza dei livelli “record sul coinvolgimento” che Microsoft ha riportato negli ultimi aggiornamenti. A ciò si aggiungono anche i 645 milioni di membri che LinkedIn vede ora a livello globale, cresciuti rispetto ai 575 milioni di un anno fa.

Se non hai prestato attenzione a LinkedIn, nel 2020 potrebbe valere la pena concentrarti di più su questo social medium professionale. La piattaforma ha lavorato infatti per aumentare il coinvolgimento degli utenti in vari modi, incluso il miglioramento dell’algoritmo di feed per offrire più aggiornamenti agli utenti oltre che mostrare notizie più coinvolgenti e pertinenti al proprio profilo durante l’arco della giornata, attraverso il suo team (in espansione) che lavora per massimizzare l’attività degli utenti.

Ciò ha facilitato una nuova crescita della piattaforma e nuove opportunità di coinvolgimento utente.

Ancora una volta, se non ti sei aggiornato potrebbe valere la pena, nei prossimi mesi, approfondire un pò di più la situazione e potenziare i tuoi sforzi di marketing per il 2020.

Le opportunità di Marketing sottese all’uso di LinkedIn

Come notato, Microsoft ha riferito che LinkedIn ha registrato “livelli record di coinvolgimento” in ciascuno dei suoi aggiornamenti nel corso dell’ultimo anno e la piattaforma continua ad aumentare tali numeri.

Ascoltando la sua community e rispondendo con il suo lavoro, LinkedIn sta così diventando un centro più attivo di conversazione professionale. E ciò potrebbe portare a significative opportunità di marketing. Vale la pena dare un’occhiata alla piattaforma per il tuo business, che tu sia impresa o libero professionista.

Seguendo anche un interessante post dedicato a LinkedIn qualche tempo fa, dove davamo maggiori consigli su come utilizzare questa piattaforma, potreste pianificare un calendario editoriale, basato sulle seguenti tipologie di contenuto da pubblicare in piattaforma:

  • Video, sono il mezzo che genera in generale il tasso di engagement più alto su LinkedIn;
  • Post nativi su LinkedIn, che rispetto a quelli condivisi sono preferiti dagli utenti in piattaforma (e soprattutto dall’algoritmo visto che l’utente non abbandona la piattaforma per leggerlo);
  • Infografiche, sempre apprezzate dai professionisti e che generano sempre un buon livello di engagement sul social;

Altre attività da sviluppare per far crescere la vostra presenza su LinkedIn:

  • curare al meglio il tuo profilo e pagina aziendale, in italiano e in inglese, includendo tutte le informazioni importanti su di te e sulla tua attività;
  • essere presente attivamente sui gruppi legati al tuo lavoro, partecipando alle discussioni;
  • avere un buon numero di follower che ti seguono, ma che siano realmente interessati e connessi alla tua attività, e non profili fake e che fanno partire messaggi di spam appena aggiunti;

Per il 2020 si prevede che LinkedIn migliori ancora di più i suoi numeri: a cosa state aspettando? Cominciate subito ad utilizzarlo nel migliore dei modi e seguite i nostri consigli!

Alla prossima da Francesco Corvino, sempre qui su Pop Up.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *