Content Creator su TikTok: chi è e cosa fa

0
2458
tiktok novità

Content Creator su TikTok: chi è e cosa fa, nel nuovo post a cura di Pop Up Mag

Anche oggi torniamo a parlarvi di social creators: dopo aver visto il lavoro di Content Creator su Instagram e Facebook, oggi vogliamo affrontare l’argomento legato ad uno dei social media più utilizzati del momento, ossia TikTok. Infatti ogni giorno nuovi utenti si iscrivono in piattaforma con l’obiettivo di produrre dei contenuti in grado di incontrare il gradimento del pubblico e dell’algoritmo della piattaforma, molto più incline a mostrare i contenuti prodotti anche da neofiti. Qui la parola d’ordine del Content Creator su TikTok diventa creatività! Solo una buona dose di creatività e ingegno, oltre che una pianificazione dei propri contenuti da mostrare sul social medium cinese, possono garantire il successo. Uno dei tanti esempi di tiktoker che ce l’hanno fatta è quello dell’italiano Khaby Lame, che con i suoi video in pochi mesi è divenuto uno degli influencer più conosciuti al mondo.

Ma come si diventa Content Creator su TikTok? Quali sono gli strumenti in nostro possesso per sbaragliare la concorrenza? Vediamolo nelle righe a seguire, nel nuovo post a cura di Pop Up Mag!

Content Creator TikTok: chi è

Un Content Creator su TikTok è colui il quale produce contenuti utili ad essere pubblicati sulla piattaforma social cinese. Può essere un influencer, che quindi produce da sé i suoi contenuti e li pubblica sul proprio canale social ufficiale, oppure un professionista che lavora per terze parti (un’agenzia di comunicazione, un’azienda, un altro influencer).

Il lavoro del Content Creator su TikTok si sviluppa intorno alla pianificazione e alla realizzazione di brevi video, da pubblicare successivamente in piattaforma. Infatti, rispetto a Facebook e Instagram che permettono di pubblicare contenuti diversi, l’unico formato permesso su TikTok è il video, che non può superare i tre minuti.

Studiare la piattaforma e i concorrenti

Per essere presenti su TikTok in modo concreto, bisogna per forza di cose studiare bene la piattaforma, in modo da capire bene quali sono i formati permessi, quali contenuti vanno per la maggiore, gli effetti che piacciono di più alla audience di riferimento e anche come gli altri approcciano al proprio canale social.

In base alla nostra nicchia di destinazione, dovremmo analizzare bene quelli che sono i contenuti prodotti dai nostri concorrenti e le best practice da loro utilizzate. Se non abbiamo una nicchia specifica a cui rivolgerci, facciamoci ispirare dalle storie di successo dei tiktoker più famosi in circolazione.

Contenuti ad hoc

Come anche visto per gli altri social media, ribadiamo il concetto: i contenuti pubblicati su TikTok devono essere ad hoc per questo specifico social medium. Ripubblicare lo stesso contenuto su tutti i social non porta quasi mai a risultati soddisfacenti. Adattare i contenuti alla piattaforma anche se l’argomento è lo stesso, può essere d’aiuto per guadagnare più in fretta il successo.

TikTok si basa sui video: da 3 minuti, da 60 secondi oppure 15 secondi. In base alla durata, il contenuto dovrà essere strutturato in modo da tale da avere un inizio, uno sviluppo e una fine chiara. Come ogni storytelling social che si rispetti, lo spettatore deve capire fin da subito il tema del video, i personaggi principali e la trama.

Novità: da oggi TikTok permette di caricare anche foto, da organizzare secondo una gallery o un collage. Per provare la nuova funzione, basta andare sull’applicazione e cliccare su MV, caricare le foto e scegliere l’effetto desiderato. L’app farà il resto, consegnandovi la gallery/collage di foto richiesta.

Per aiutarci nella realizzazione di video sempre ingaggianti, potrete utilizzare gli innumerevoli tool a vostra disposizione, oltre che le svariate funzionalità presenti sul social medium cinese, come gli effetti che possono essere utilizzati per la realizzazione del vostro video. Così come l’inserimento delle canzoni, potendo contare su un database di musiche e singoli davvero vasto. In molti influencer utilizzano poi la funzione “velocità” per creare dei contenuti interessanti da pubblicare.

Farsi conoscere su TikTok

Se siamo solo Content Creator e lavoriamo in un team, il nostro lavoro termina con la produzione del contenuto. Se invece, lavoriamo in piccole realtà dove svolgiamo differenti mansioni oppure siamo noi stessi tiktoker oltre che social creator, dovremmo non solo sviluppare i contenuti, ma farli anche conoscere al pubblico di riferimento.

Se partiamo da zero con la nostra pagina, inizialmente farsi conoscere sarà la parte più difficile del nostro lavoro sulla piattaforma.

Quindi potrebbe essere utile sviluppare le seguenti attività:

  1. utilizzare hashtag utili a farci trovare dagli altri utenti in piattaforma, un pò come succede anche su Instagram;
  2. iniziare collaborazioni con altri influencer, anche utilizzando la funzione Duetto, utile a produrre contenuti insieme;
  3. promozionare la pagina e i post su TikTok, in modo tale da farci conoscere a chi è interessato alla tipologia di contenuti da noi proposti;
  4. sviluppare attività di promozione multicanale, attraverso azioni di branding su altre piattaforme e utilizzo di altri formati;

Competenze da possedere

Le competenze utili per diventare un Content Creator su TikTok sono:

  • creatività;
  • conoscenza della piattaforma e dei programmi di editing;
  • capacità di analisi;
  • empatia;
  • capacità di lavorare in gruppo se si è parte di uno staff;
  • capacità di gestire con successo la relazione con gli altri influencer e clienti se lavoriamo per terzi;

Monetizzare su TikTok

L’ultimo passaggio è rappresentato dalla monetizzazione su TikTok. Questa parte è dedicata agli influencer e ai tiktoker che vogliono monetizzare i contenuti pubblicati in piattaforma. Se quindi non siamo solamente dei creator ma lavoriamo anche per noi stessi, l’ultimo step è monetizzare.

Ma come guadagnare con i video pubblicati in piattaforma? Le soluzioni sono molteplici da questo punto di vista.

Come ci racconta anche il sito monetizzando.it, guadagnare con i contenuti su TikTok è possibile attraverso le seguenti strade utili:

  • Fondo messo a disposizione da TikTok per coloro che hanno più di 10.000 follower e 10.000 views negli ultimi 30 giorni. Per partecipare al fondo occorre essere maggiorenni;
  • Guadagnare con i Live e in questo caso, se la nostra performance piace, l’utente può donarci monete virtuali che possiamo convertire in denaro;
  • TikTok Creator Market Place, la piattaforma del brand per trovare i creator più popolari per avviare con loro collaborazioni a pagamento;
  • Mediante accordi di partnership private tra le parti;
  • Affiliate Marketing su TikTok, mediante link di affiliazione;
  • Mediante Shoutcart, un programma che permette alle aziende di connettersi con creator e influencer e proporre collaborazioni a pagamento, anche attraverso la funzione Sound, che permette di inviare l’url di una canzone da inserire nei propri video per farla conoscere al pubblico;