Il nuovo report di Google Adwords e nuove modifiche

Condividi, , Google Plus, Pinterest,

Stampa

Posted in:

Il nuovo report di Google Adwords e nuove modifiche

nuovo report di Google Adwords

Nuovo report di Google Adwords

Google Adwords cambia veste, almeno per ciò che riguarda i report sull’audience, insieme a modifiche sulla veste grafica degli annunci e l’ottimizzazione circa il pagamento dei costi di impressions.
Brad Bender, vice presidente di gestione del prodotto per la Rete Display di Google ha annunciato un nuovo rapporto Adwords Audience Insights, che delinea i dettagli come la demografia, gli interessi, i luoghi e l’utilizzo dei dispositivi per le persone incluse in elenchi per il remarketing di un inserzionista. Bender ha affermato che il nuovo strumento di Adwords consentirà agli inserzionisti di guardare a persone che hanno acquistato da loro, e comprendere meglio il proprio pubblico.

L’annuncio di Bender è stato accompagnato da un post sul blog di Google Adwords, che definisce come gli inserzionisti possono utilizzare il nuovo rapporto Audience Insights, insieme con l’uno screenshot di quello che appare all’interno della pagina.

All’interno del blog di Google Adwords appare un esempio lampante della nuova funzionalità di Google:

“Se la maggior parte delle persone che hanno acquistato sul tuo sito sono appassionati di jazz, si potrebbe desiderare di aggiungere questa passione alla tua campagna. O, se molti dei vostri clienti sono donne di età compresa tra i 25 e i 34 anni si potrebbe desiderare di personalizzare il tuo annuncio creativo per fare appello a questo gruppo demografico.”

Ecco a voi lo screenshot direttamente dal blog:

nuovo report di Google Adwords

Una volta pubblicato il post sono stati  inclusi due case history di inserzionisti che stanno già approfittando dello strumento Audience Insights. Uno è Base, una società belga di telecomunicazioni, che intuendo che gli appassionati di ciclismo hanno maggiori possibilità di acquistare i propri servizi si sono avvalsi dello strumento, che ha di fatto raddoppiato le sue conversioni, mentre l’altra è PlayStation, che ha incrementato il suo tasso di view through del 31% rispetto al passato, accorgendosi che gli appassionati di musica classifica erano più inclini ad interagire alle sue pubblicità.

Bender ha affermato che il rapporto Audience Insights dovrebbe essere pienamente disponibile per gli inserzionisti nel corso delle prossime settimane e così essere usato appieno dai propri clienti in tutto il mondo.

Altre modifiche approvate

Insieme a questa interessante e utile comunicazione sono state fornite altre notizie interessanti che riguardano:

  • blocco pubblicità che vengono coperte sul sito partner di Google: la Rete Display si riserva di addebitare il costo solo per gli annunci che vengono effettivamente visualizzati, poichè può accadere che i clienti paghino per le impressions, quando in realtà l’annuncio non è visualizzato dal potenziale cliente poichè è posto in basso per via di altre pubblicità o comunicazioni esterne al sito affiliato;
  • maggiore impatto visivo: un nuovo approccio agli annunci di remarketing dinamici offerti dalla casa americana. Le persone, infatti, usano dispositivi di varie forme e dimensioni, interagendo con contenuti che possono essere di differenti angolazioni e forme. Questo significa che gli annunci devono essere flessibili in modo che possano essere mostrati attraverso posizionamenti diversi. Per ovviare a questo problema, il motore di ricerca americano ha introdotto miglioramenti di remarketing dinamico, in modo che gli annunci possono essere automaticamente riformati e ridimensionati per adattarsi a tutti i tipi di dispositivi mobili. Gli annunci sono anche toccati per essere ingranditi e possono essere personalizzati a seconda del logo e dei colori del brand. Ad esempio, se il logo è prevalentemente blu e giallo, AdWords può utilizzare questi colori per ombreggiare il bordo e lo sfondo del tuo annuncio. E’ possibile che si possa avere diverse combinazioni di colori ed è possibile usare quelle che ottengono le migliori prestazioni in termini di visite. Come sempre, si ha il controllo di apportare modifiche a queste selezioni, sulla base di stile e preferenze personali.

Insomma il nuovo report di Google Adwords dimostra che il brand continua ad apportare modifiche profonde sul suo business per cercare di ottimizzare gli sforzi economici dei propri clienti e ridurre lo spazio di manovra di coloro che non si avvalgono dei loro servizi. Ottime le modifiche apportate ai servizi Google Adwords, che consentono di migliorare le performance delle proprie campagne (ovviamente migliorando l’introito economico anche di Big G) e la migliore performance offerta dai loro annunci sui siti affiliati.

Fonte: Adwords Blog; Search Engine Land;

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *